The news is by your side.

Question time, Di Pietro replica a Fitto: “il Sud non è penalizzato, leggi i documenti

10

“Non c’è nulla di peggio dell’arroganza mista all’ignoranza, nel senso di ignorare le cose di cui si parla. Chi infatti sostiene che il Governo ha destinato poche risorse all’infrastrutturazione del Mezzogiorno, semplicemente non sa di cosa sta parlando”. Lo ha dichiarato il Ministro delle Infrastrutture, Antonio Di Pietro, replicando alle affermazioni rese oggi da Raffaele Fitto di Forza Italia e da Legambiente.  “Con l’allegato Infrastrutture del Dpef e i contratti di programma di Rfi e Anas – ha aggiunto il Ministro – abbiamo destinato alle regioni meridionali circa il 40% delle risorse a disposizione, cui si sommano i quasi 7 miliardi di euro di finanziamenti europei. Voglio ricordare che il precedente Governo aveva destinato alle infrastrutture nel Sud appena l’8% delle risorse, quando quello stesso esecutivo aveva previsto che almeno il 30% degli stanziamenti di legge obiettivo dovesse andare al Sud. Dov’era negli anni scorsi Fitto? E cosa guardava Legambiente?”. “La verità – ha concluso Di Pietro – è che le critiche possono essere prese sul serio quando sono costruttive e basate su dati di fatto veri. In questo senso, chiedo a tutti la pazienza di leggere il Dpef Infrastrutture, per scoprire che rispetto a quanto fatto nella precedente legislatura, abbiamo destinato 3-4 volte più risorse alle ferrovie e che le città e i sistemi metropolitani sono tra le grandi priorità che abbiamo definito. Le critiche fondate sui fatti vanno bene, criticare tanto per farlo è solo un modo di abbaiare alla Luna”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright