The news is by your side.

Capitanata – Criminalità: aumentano i reati, impennata delle rapine

26

Dossier dei Carabinieri sull'andamento della delittuosità in Provincia di Foggia 9.6% di delitti consumati in più rispetto allo scorso anno. E' il dato che emerge prepotentemente nel confronto tra il primo semestre 2006 e il primo semestre 2007 sull'andamento della delittuosità nella Provincia di Foggia. A metà del 2007 i delitti erano 12.599, 1101 in più rispetto allo stesso periodo del 2007. Crescita esponenziale, invece, per i reati predatori, un trend che riflette pedissequamente l'incremento registrato già a partire dal 2005. Impennata delle rapine. Se è vero, infatti, che nel 1° semestre del 2006 se ne sono verificate 161, nel 2007 il numero è balzato a 268 subendo una variazione del 66.5%. Situazione analoga per i dati relativi ai furti 5900 nel 2006; 6923 nel 2007 con un aumento complessivo del 17.3%. Minima l'oscillazione per i crimini relativi agli abusi e le violenze sessuali: 21 lo scorso anno, 25 quest'anno. Ha subito una variazione percentuale del 66.7% lo sfruttamento della prostituzione che è passato dai 6 dello scorso anno agli attuali 10. In calo solo la detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti: -24.8%. L'andamento decrescente delle estorsioni, registrato nel 2006, non ha trovato purtroppo conferma nel 1° semestre del 2007. Dalle 69 si è passati alle odierne 71, con una oscillazione pari al 2.9%. Il dato più preoccupante arriva dagli omicidi: qui la variazione percentuale è pari al 400%. Nel 2005 ne sono stati consumati 8 a fronte dei 6 del 2006. Ma nel semestre in corso ne sono stati consumati 10 rispetto ai 2 verificatisi nello stesso arco temporale dello scorso anno. Si passa poi ad analizzare le azioni di contrasto svolte dalle forze dell'ordine. 1948 – 1731, in calo dell'11.1% il numero delle persone denunciate. Infine nel primo semestre del 2007 nel 69% dei reati perseguiti (dato che si riferisce a tutto il territorio nazionale) hanno proceduto gli uomini dell'Arma dei Carabinieri.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright