The news is by your side.

INCENDI GARGANO: VENDOLA PRIMA MINIMIZZA POI ESPRIME CORDOGLIO

7

Il presidente del Gruppo consiliare dell’Udc, Angelo Cera, dal Gargano dove si è recato immediatamente per verificare la situazione, ha rilasciato la seguente dichiarazione:

“Mentre il Presidente Vendola in Consiglio regionale alla mia richiesta di sospendere i lavori in considerazione della gravissima situazione sul Gargano rispondeva ironicamente che tutto era sotto controllo e non c’era bisogno di sospendere nulla a meno che tra i consiglieri non ci fossero dei pompieri, a Peschici e Vieste cittadini e turisti morivano. I morti accertati al momento sono quattro ma purtroppo il bilancio è destinato a salire. Ancora una volta Vendola dovrebbe chiedere scusa al Gargano per aver minimizzato una situazione atroce degenerata nelle ultime ore ma che già appariva gravissima stamattina con l’evacuazione delle prime centinaia di turisti in fuga dalle fiamme. L’ironia è ancor più fuori luogo se si pensa che, mentre Vendola in aula decantava il suo sogno su una nuova Protezione Civile pugliese che starebbe per partire, quegli stessi soccorsi della Protezione Civile pare siano arrivati in loco con ore e ore di ritardo come denunciato dai sindaci. Oltre alle scuse il Presidente, che ora tardivamente esprime cordoglio per le vittime dopo aver vergognosamente minimizzato, dovrebbe fare mea culpa. E’ stato come sempre eccessivo e inopportuno”

 

Angelo Cera

Capogruppo Udc Regione Puglia


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright