The news is by your side.

La MARGHERITA di Vieste sull’abbandono e il degrado del quartiere “Pantanello”

24

       Continue lamentele, e per diversi motivi, ci pervengono dagli abitanti di alcune aree del quartiere “Pantanello”, tra via Antico porto di Aviane e piazzale Moro, stanchi di inoltrare inutilmente reclami agli organi competenti.

Solo pochi giorni fa abbiamo segnalato l’incresciosa situazione di un asfalto ripristinato in maniera affrettata, approssimativa e parziale in via Antico porto di Aviane, causa di rumori molesti e pericolo per la circolazione. Per anni abbiamo segnalato lo scarico di materiali tossici e rifiuti speciali nell’area del “Piano Integrato” a difesa dei diritti e a tutela della salute; il mese scorso abbiamo chiesto il completamento delle opere di urbanizzazione a garanzia degli acquirenti degli appartamenti e per garantire, finalmente, pace e tranquillità agli abitanti da anni alle prese con polvere, scarichi illeciti e rumori vari. Da anni i cittadini di numerosi condomini del “Pantanello” chiedono che si provveda alle necessarie e urgenti opere idrauliche al fine di evitare gli allagamenti da falda dei locali interrati, fatto che potrebbe creare danni strutturali alle costruzioni.

     Spesso, molte volte inascoltati, alcuni cittadini hanno chiesto la semplice pulizia della piccola area verde all’ingresso del Piazzale Moro, dove molti, in assenza di bagni pubblici e approfittando della siepe alta, ritengono normale depositare i loro bisogni. Eppure piazzale Moro è sede del mercato della frutta! Altri cittadini chiedono la pulizia del marciapiede di via Giovanni XXIII che fiancheggia il campo sportivo, maleodorante e pieno di deiezioni animali.

     Spesso, nelle aree già indicate, abbiamo lamentato la presenza di pericolosi cani randagi (problema mai risolto!). Abbiamo sostenuto le richieste e le proposte dell’ENPA (ente nazionale protezione animali) di Vieste, che chiedeva l’assegnazione di un suolo per la costruzione di un canile che l’ente stesso avrebbe gestito sotto le direttive dell’ASL, provvedendo alla distribuzione gratuita di sacchetti atti alla raccolta degli escrementi da parte dei proprietari, all’assistenza sanitaria degli animali, alla sterilizzazione delle cagne.  Come se non bastasse, da due giorni l’autorizzata presenza di un circo al parcheggio del Lungomare Europa (piazzatosi nella zona sud, lontano dalle strutture turistiche ma vicino alle abitazioni), costringe gli abitanti a tenere chiuse le finestre, giorno e notte, in pieno agosto, a causa delle esalazioni maleodoranti provenienti dagli escrementi dei numerosi e poveri animali, probabilmente non ripuliti ed accuditi nei tempi e nei modi tali da assicurare le necessarie e imprescindibili condizioni igienico-sanitarie dell’area abitata.

Dov’è l’Amministrazione Comunale? Assente, come sempre!

 

Michele Eugenio DI CARLO

Coordinatore della Margherita


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright