The news is by your side.

Lettera minatoria al Vescovo Renna e a don Faienza

24

Un caso isolato che secondo la diocesi è dovuto ad un restauro della statua della patrona di Apricena

Conteneva un proiettile ed un messaggio intimidatorio la lettera che nei giorni scorsi è stata recapitata al vescovo della Diocesi di San Severo, monsignor Lucio Angelo Renna, e a don Quirino Faienza, parroco della comunità dei Santi Martino e Lucia di Apricena. I destinatari si dicono comunque sereni: “Riteniamo – spiegano dalla diocesi – che si tratti di un gesto isolato attribuibile ad una persona irresponsabile. Tale reazione appare, a dir poco, spropositata e tardiva rispetto ad un restauro del simulacro della Madonna Incoronata,  eseguito, alcuni anni fa, sotto la guida e ad opera della Sovrintendenza dei Beni culturali”. “Intervento – conclude il Vescovo – che i fedeli e gli abitanti di Apricena, devoti della loro Patrona, sembrano aver apprezzato visto che in diverse circostanze si sono dimostrati in profonda comunione con il clero diocesano”. A testimonianza di ciò proprio ieri il vescovo ha presieduto nella città di Apricena una concelebrazione eucaristica durante la quale è stato accolto con calore e festa sia dal Clero che dai fedeli


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright