The news is by your side.

“Diamo credito alle donne”: online la graduatoria

10

Anastasia: "Il territorio ha dimostrato notevole fermento e vivacità e sono questi i segnali positivi che abbiamo cercato di capitalizzare attraverso il progetto"

 

È disponibile sul sito internet della Provincia di Foggia (http://www.provincia.foggia.it/, link: “Diamo credito alle donne”) la graduatoria definitiva delle donne che potranno beneficiare delle prerogative del progetto “Diamo credito alle donne”, il fondo rotativo di incentivazione dell’imprenditoria femminile nato dalla sinergia tra la Banca Etica e la Provincia di Foggia. Rispetto alle 71 domande pervenute agli inizi di luglio, ne sono state ammesse a finanziamento 62: 22 sono richieste di avvio di nuove attività e 40 sono richieste di ampliamento di attività già esistenti. Il bando è scaduto il 15 giugno scorso. “L’elevato numero di domande pervenute per l’edizione di quest’anno è un dato che fa ben sperare sia nell’ottica dell’apertura di nuove attività, sia nell’ottica del consolidamento di quelle già esistenti. Il territorio ha dimostrato notevole fermento e vivacità e sono questi i segnali positivi che abbiamo cercato di capitalizzare attraverso il progetto e che speriamo ci aiutino a porre in essere un cambiamento di mentalità e una più rigorosa applicazione delle politiche per le pari opportunità”, spiega l’assessore provinciale alle Pari Opportunità, Marianna Anastasia. Le domande pervenute sono, infatti, 71, circa il 30% in più dello scorso anno. “Un dato così positivo – prosegue l’assessore – conferma la positività della scelta della Provincia di Foggia di potenziare questo progetto”.  Nell’ultima edizione erano, infatti, state previste importanti novità. Le due novità principali consistevano nell’ampliamento dei fondi complessivi stanziati per il progetto e nella definizione di due tipologie per l’accesso agli incentivi: le nuove attività (22)  per le quali sarà erogata la quota massima di 25mila euro, mentre per il consolidamento di attività già esistenti (40) è stata confermata la somma di 10mila euro già prevista negli anni passati. Destinatari del progetto sono le piccole e medie imprese con sede e attività prevalente in provincia di Foggia, rientranti tra le imprese femminili, anche in forma artigianale, così come definite dalla legge 215 del 25 febbraio 1992 (azioni positive per l’imprenditoria femminile). ”Una risposta così forte è stata determinata dall’efficace attività di comunicazione svolta dalla Provincia di Foggia e dall’azione di sistema che ci ha consentito di mettere in rete numerosi enti locali e operatori di settore potenziando la rete virtuosa che già aveva dato buoni risultati in passato”, conclude Anastasia. Il bando, la graduatoria e tutte le informazioni sul progetto sono reperibili presso il sito internet della Provincia di Foggia.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright