The news is by your side.

Vieste, il Gal Gargano presenta il progetto “Paesaggi”

24

Presentato, oggi a Vieste, presso la sala convegni dell’Hotel degli Aranci, il progetto di cooperazione sui paesaggi, con il Gal Gargano partner capofila, e che prevede la definizione di una metodologia di valutazione dell’impatto sul paesaggio attraverso progetti, opere e sistemi di interventi. Saranno interessati i territori dei comuni del Gal Gargano (partner capofila del progetto). Un territorio che coincide per circa il 60% con l’area del Parco del Gargano nel quale è presente un altissimo grado di biodiversità. Ad illustrare l’interessante iniziativa è il presidente del Gal Gargano, Nicola Abatantuono. “Un progetto interessante perché una delle linee strategiche del Piano di Sviluppo Locale Gargano è legata alla valorizzazione dei siti di interesse comunitario Natura 2000 e risorse naturali e culturali, compresa la valorizzazione del patrimonio ambientale e delle risorse paesaggistiche locali. Entrambi – sottolinea Abatantuono – sono elementi essenziali per garantire standard di fruizione e salvaguardia elevati e gli interventi previsti in questi settori (tra cui spicca la gestione, manutenzione e ampliamento della sentieristica nelle aree protette del territorio, previsti nella Misura I.4 C e con l’intervento di formazione su tematiche ambientali) sono tutti tesi a migliorare la qualità dell’ambiente, in quanto questo è considerato un fondamento del miglioramento della qualità della vita delle popolazioni rurali e una valorizzazione delle risorse anche a fini turistici e promozionali”.
Le finalità e gli obiettivi del progetto di cooperazione transnazionale sono stati individuati in completa armonia con gli indirizzi della UE di promuovere, nell’ambito delle tematiche del paesaggio, azioni di confronto e cooperazione tra le diverse realtà degli Stati Membri che, anche e soprattutto nello specifico dei contesti rurali, devono sviluppare e mettere in atto strategie mirate di tutela e valorizzazione. In generale il progetto di cooperazione è diretto alla realizzazione di uno studio in grado di definire una metodologia per la valutazione dell’impatto che gli interventi antropici trasformativi possono arrecare al paesaggio. Al convegno, in programma giovedì 20 settembre a partire dalle ore 9,30, interverranno docenti universitari delle facoltà di Foggia e Catania, sindaci e amministratori locali, rappresentanti dei Gal pugliesi.

IL PROGRAMMA DEL CONVEGNO

Ore 9:30 Saluti e benvenuto del Presidente del GAL dott. Nicola Abbatantuono

Ore 9:45 Territorio e paesaggio nel Parco Nazionale del Gargano – Avv. Giandiego Gatta Presidente del Parco nazionale del Gargano

Ore 10:15 Introduzione ai lavori del coordinatore scientifico – prof. Gianluca Nardone Università degli Studi di Foggia

Ore 10:30 L'analisi ecologico-ambientale per un uso equilibrato delle risorse
territoriali e la valorizzazione del paesaggio: elementi metodologici ed
applicativi – prof. Massimo Monteleone Università degli studi di Foggia

Coffee break

Ore 11:30 Gli elementi critici dell’impatto di opere ed interventi sul paesaggio ed il loro livello di mitigazione – dott. Nicola Valente Università degli studi di Foggia

Ore 12:00 La valutazione economica del paesaggio: aspetti operativi – prof. Giovanni Signorello Università degli studi di Catania

Ore 12:30 Discussione con i rappresentanti dei GAL sull’applicazione delle metodologie individuate alle problematiche evidenziate nei vari territori Leader

Ore 13: 30 Pranzo

Ore 15:00 Valutazione dei lavori presentati e discussione sul manuale coordina il prof. Gianluca Nardone

Coffe break

Ore 17:00 Gli impatti degli incendi sul paesaggio: il caso del Gargano con interventi delle Amministrazioni locali

Ore 18:30 Conclusioni – dott. Mario Trombetta direttore del GAL Gargano


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright