The news is by your side.

70.000 IERI, 30.000 OGGI, I FEDELI IN MASSA SULLA TOMBA DI S.PIO

11

100.000 perllegrini in due giorni hanno affollato la tomba e i luoghi sacri di San Pio a San Giovanni Rotondo. Ieri, in occasione della veglia per ricordare la dipartita terrena del frate cappuccino, oggi per lamessa in suo onore celebrata da Mons. Domenico D'Ambrosio all'ombra della statua originale della Madonna di Fatima.

Per l’occasione è giunta sabato da Fatima in aereo, come accennavamo, la statua della Madonna che, secondo i bene informati nella materia, durante la sua ultim "visita", risalente al lontano 5 agosto 1959, contribuì alla guarigione dell’allora ammalato Padre Pio, che vide la raffigurazione scultorea della Madonna dalla finestra della sua cella. Dopo una veglia notturna ed una processione con le due statue, della Madonna e di San Pio (in 70.000 hanno assistito all'evento), stamattina la messa solenne celebrata da monsignor Umberto D’Ambrosio delegato della Santa Sede per le Opere di San Pio. Tantissimi i fedeli assiepati sul sagrato della grande chiesa dedicata al santo e realizzata dall’architetto Renzo Piano, nonostante il freddo gelido della nottata. L'anno prossimo, in occasione del 40esimo anniversario del "frate con le stimmate", poi beatificato da Giovanni Paolo II, si annunciano imponenti iniziative, sempre nel paese foggiano. I frati hanno rimarcato la continua e crescente crescita dei fedeli, che ancor più del 2006, hanno affollato l'ampio sagrato della nuova Chiesa e quello della vecchia struttura di culto (non dimenticando gli ammalati e il nosocomio di Casa Sollievo della Sofferenza). Quasi 6.000 gli operatori di polizia, i volontari, i soccorritori e gli addetti della Fondazione "San Pio da Pietrelcina" impegnati per l'occasione.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright