The news is by your side.

Sentenza ‘bombarolo’: 30 anni di carcere per Bizzarri

11

30 anni di reclusione per Costantino Bizzarri, il 26enne di San Nicandro Garganico che con un pacco-bomba uccise, il 18 marzo del 2006, lo studente Giorgio Palazzo. La sentenza è arrivata al termine del processo con rito abbreviato che si è svolto davanti al GUP del tribunale di Foggia Enrico Di Dedda. Durante la requisitoria il Pm Anna Landi aveva chiesto l'ergastolo per l'imputato che – secondo la stessa – sebbene reo confesso non meritava le attenuanti generiche. Bizzarri ha beneficiato dello sconto di un terzo della pena proprio grazie alla scelta del rito alternativo che gli ha permesso di evitare l'ergastolo. Il 26enne era stato arrestato 48 ore dopo il delitto dai carabinieri. In quelle circostanze confessò non soltanto di aver preparato il plico-bomba ma di averlo anche spedito prima al gioielliere Onofrio Palazzo, padre della vittima, poi al meccanico Vittorio Galasso, entrambi ritenuti dallo stesso responsabili della fine della sua relazione con Giorgia Palazzo, sorellastra dell'orefice. L'avvocato della parte civile ha chiesto un risarcimento danni di 750mila euro, il gup ha assegnato una provvisionale di 55mila.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright