The news is by your side.

Vieste, sopralluogo positivo per l’eliporto

9

Un eliporto a servizio della pro­tezione civile e non solo. E' quanto sarà rea­lizzato a breve a Vieste con il concorso della Regione, della Provincia e dell'Alidaunia. Dell'importante iniziativa si è discusso nell'ambito dell'Oumisport di Vieste dove il presidente della Provincia, Carmine Stallo­ne, accompagnato da dirigenti tecnici di pa­lazzo Dogana e dal presidente dell'Alidau­nia, Roberto Pucillio, ha effettuato un so­pralluogo per definire il progetto da attuare entro la prossima estate. All'incontro hanno partecipato sindaco di Vieste, Ersilia Nobile, il vice, Saverio Prencipe, e il consigliere provinciale, Angelo Devita. Il progetto dell’elisuperficie ha mosso i suoi primi passi circa cinque anni fa, quando la Regione bandì l'appalto per la realizzazione, su tutto il territorio regionale di 10 infrastrutture dì questo tipo. Per quanto riguarda la provincia di Foggia ne sono previste due per le quali l'appalto è stato aggiudicato all'Alidaunia. Una sorgerà a Vieste e l'altra sul Subap­pennino. L'elisuperficie di Vieste sarà rea­lizzata dell'Omnisport. Una cospi­cua del parcheggio, ora già utilizzata dall’eliambulanza, verrà trasformata in eliporto con la possibilità di impiego di più vettori. Ritengo che quella che ci accingiamo a ­realizzare a Vieste – ha dichiarato Ro­berto Pucillo -sarà la più funzionale delle 10 elisuperfici previste in Puglia. Il sito vie­stano si presta benissimo e con i lavori che effettueremo si potrà dar vita ad una in­frastruttura di rilevante importanza per la protezione civile, in primo luogo, e per l'uti­lizzazione a scopi turistici e di soccorso in genere. L'idea del presidente Stallone, che cederà il nulla osta per l'utilizzo dell’idea di proprietà della Provincia, è quel­la che “si possa realizzare una struttura ca­pace di soddisfare le emergenze che si verificano. In particolare durante il periodo estivo, come gli incendi. Gli elicotteri qui dislocati, oltre a monitorare continuamente il territorio, potranno fornire di acqua va­sconi e cutini esistenti all'interno del Pro­montorio per l'utilizzo nelle circostanze cri­tiche. Quello che ci proponiamo di fare è di creare un attrezzato centro di protezione ci­vile a servizio di tutto il Gargano». Ma non solo questo. Come evidenziato Puccilli, l'eliporto di Vieste «sarà utilizzato anche, e in parte già lo facciamo, per i voli turistici da Foggia per le Tremiti, essendo Vieste scalo intermedio. Non solo. Con vet­tori più grossi, ci auguriamo di inaugurare per la prossima estate un collegamento diretto Vieste aeroporto di Bari per il trasfe­rimento di turisti. E con l'Attivazione del porto turistico di Vieste, pensiamo dl alle­stire una pista in testata del malo {in parte già esistente, ndr) per voli da mettere a di­sposizione della clientela nautica in modo da interagire nell'ambito dei servizi di trasporto turistico del Gargano».

Gianni Sollitto


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright