The news is by your side.

Vieste, 5anni a due rapinatori

23

Lieve sconto di pena: aggredirono il proprietario di un ristorante

Lieve riduzione di pena – tolti «solo» 4 mesi – nel processo d'appello a due giovani viestani accusati di una rapina in un ristorante del centro garganico. I giudici della corte d'ap­pello di Bari hanno accolto la proposta di pat­teggiamento concordata tra difesa e sostituto procuratore generale e condannato a 5 anni e 2 mesi ciascuno Carmine Maiorano e Hecmi Hadiouich, difesi dagli avvocati Salvatore Ve­scera e Francesco Americo. In primo grado erano stati condannati a 5 anni e 6 mesi ciascuno dai giudici dei Tribunale di Foggia. Maiorano resta agli arresti domiciliari; il compaesano è invece detenuto in cella: anche lui aveva ot­tenuto i domiciliari, revocati nei mesi scorsi dai giudici. I fatti contestati ai due viestani risalgono alla sera del 22 agosto del 2006 quando due persone a volto coperto ed armate di pistola, fecero ir­ruzione in un ristorante di Vieste, puntarono l'arma contro il titolare e si fecero consegnare il portafogli: non c'erano soldi ma carte di credito. Durante la fuga si sbarazzarono dei passa­montagna buttandoli in un cassonetto e furono visti e riconosciuti da un testimone. In base a questo elemento furono arrestati il 30 settembre 2006.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright