The news is by your side.

Vieste – A.A.A. (RI)VENDESI «ADRIATICO»: DA SOGNO PUBBLICO A REALTA’ PRIVATA

7

«Buona la prima!» Talora accade sui set cinematografici ma per la vicenda della vendita di parte degli immobili del complesso dell’»Adriatico» così non è stato. La prima gara svoltasi lo scorso 5 giugno è stato un flop: poche offerte e solo due unità immobiliari vendute per un introito totale di 389.158 euro.

Ora si riparte con un secondo tentativo: appuntamento il prossimo 4 dicembre.

Dopo diversi mesi di riflessione si è deciso però per una novità importante. Se col primo bando si potevano presentare offerte per tutti i locali ma era consentito aggiudicarsene solo uno ora è prevista l’offerta unica. Oltre a fare, cioè, offerte per le singole unità immobiliari è anche possibile presentare offerte per l’intero lotto, ovvero per tutte le dieci unità immobiliari. Per questa offerta unica si parte con una base d’asta di 2.431.272,73 euro. Nel bando di gara si stabilisce però che «in caso di presentazione di offerta unica, per tutti i 10 locali e in presenza di offerte singole, pari o superiori ad 8 locali distinti, l'aggiudicazione avverrà a favore delle singole offerte, qualora la somma complessiva delle stesse, sia pari o superiore all'importo dell'offerta relativa a lotto unico per l'acquisto di tutti i 10 locali». In generale «l'aggiudicazione avrà luogo anche in caso di una sola offerta valida, purché valida e superiore al prezzo base d'asta. In caso di parità di offerte si procederà all'aggiudicazione mediante sorteggio. In ogni caso, l’Amministrazione si riserva a suo insindacabile giudizio di non aggiudicare». Nei locali da alienare ad uso negozi, non potranno essere svolte attività artigianali, salvo che si tratti di gelateria, pasticceria, oreficeria ed altri prodotti artistici. Sarà inoltre vietato nel modo più assoluto, un diverso uso dei locali al primo piano destinati ad uffici, studi professionali e attività di natura direzionale. Complessivamente saranno messi in vendita immobili su vari livelli per diverse destinazioni: al secondo piano sottostrada, per la realizzazione di un centro benessere o attività similari (palestra, parrucchiere, estetista, ecc.) singole o associate con possibilità di frazionamenti non superiore a tre unità e locali polivalenti; al piano terra e primo piano sottostrada, ad uso negozi e caffetteria; al primo piano, ad uso uffici. Resteranno di proprietà comunale alcuni locali che si dovrebbero destinare a cinema-teatro, centro congressi e anfiteatro, uffici turistici e culturali (mq 290 circa), sale polivalenti (mq 860 circa) per attività musicali, multimediali e centro sociale per le donne. Con l’offerta unica il Comune dovrebbe riuscire a vendere tutto: ci sarà almeno un investitore che possa acquisire il complesso per poi venderlo o farlo vendere da altri o farci qualcosa (centro commerciale)? Si chiuderà così una paradossale vicenda: si è partiti col volere far realizzare il complesso al Comune pur di evitare l’ingerenza edilizia dei privati ed ora, alla fine, l’edificio ritorna (non tutto) ai privati dopo che l’Ente locale si è sobbarcato costi e fastidi. Da un lato il grande sogno di un Adriatico tutto pubblico si è tramutato in un «pacco» di speranze deluse per la città.

Dall’altro, visto il disinteresse di tanti nell’acquistare, per  qualcuno il tutto potrebbe trasfomarsi in un bel «pacco regalo» di fine anno.

 

UNITA IMMOBILIARI

DESCRIZIONE LOCALI

IDENTIFICAZIONE

CATASTALE

BASE D'ASTA

Unità 1) Punto vendita al piano terra e deposito al sottostrada seminterrato al Lungomare C. Colombo—Foglio 13-P.lla 1897-sub 6 Tipologia immobile A – Superficie totale: mq.139 di cui mq.61 al piano terra e mq.78 al sottostrada—euro 254.331,14;

Unità 2) Punto vendita al piano terra e deposito al sottostrada seminterrato al Lungomare C. Colombo—

Foglio 13-P.lla 1897-sub 8 Tipologia immobile A e superficie totale: mq. 133 di cui mq, 58 al piano terra e mq. 75 al sottostrada—euro 253.235,25;

Unità 3) Caffetteria si due livelli; sala principale al piano terra e deposito e altra sala al sottostrada seminterrato al Lungomare  C. colombo—

Foglio 13-P.lla 1897-sub 9 tipologia immobile B Superficie totale: mq.225—euro 433.000*;

Unità 4) Ufficio al primo piano al Viale Marinai d'Italia—Foglio 13-P.lla 1897-sub 12 Tipologia immobile D Superficie totale: mq. 61—euro 133.968,67;

Unità 5) Ufficio al primo piano al Viale Marinai d'Italia—Foglio 13-P.lla 1897-sub 13 Tipologia immobile D Superficie totale: mq. 65—euro 136.061,93;

Unità 6) Ufficio con terrazzo esclusivo al primo piano al Viale Marinai d'Italia—Foglio 13-P.lla 1897-sub 17 Tipologia immobile D Superficie totale: mq. 43 e terrazzo di mq.13—euro 106.756,28;

Unità 7) Ufficio con terrazzo esclusivo al primo piano al Viale Marinai d'Italia—Foglio 13-P.lla 1897-sub 18 Tipologia immobile D Superficie totale: mq. 68 e terrazzo di mq.40—euro 186.300,18;

Unità 8) Centro benessere con corte esclusiva  al secondo piano sottostrada di Lungomare C. Colombo—Foglio 13-P.lla 1897-sub 20 Tipologia immobile E Superficie totale: mq. 270 e corte esterna di mq.120—euro 452.144,25;

Unità 9) Locale ad uso polivalente al secondo piano sottostrada di lungomare C. Colombo—Foglio 13-P.lla 1897-sub 21 Tipologia immobile F Superficie totale: mq. 163—euro 188.393,44;

Unità 10) Locale ad uso polivalente al secondo piano sottostrada di lungomare C. Colombo—Foglio 13-P.lla 1897-sub 22 Tipologia immobile F Superficie totale: mq. 232—euro 266.890,61.

Unità 11) Intero complesso immobiliare composte dai sopra citati n.10 locali siti in Vieste e facenti parte del complesso immobiliare «Adriatico»—euro 2.431.272,73.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright