The news is by your side.

Mattinata, lettera del sindaco all’Anas per i lavori alla galleria di Monte Saraceno

4

A tre mesi dal tragico inciden­te che ha coinvolto dieci persone e causato la morte di quattro di esse, “nessuna risposta ri­solutiva è giunta in merito al finanziamento del progetto che adeguerebbe la galleria di Monte saraceno alle recenti norme in materia dì sicu­rezza"'. A scriverlo è il sindaco di Mattinata An­gelo Iannotta. La missiva è stata inviata all'Am­ministratore delegato dell’Anas, alle autorità go­vernative nazionali e alla Regione, alla Provin­cia e al Prefetto di Foggia. "Numerose – ricorda il sindaco mattinatese nella lettera – sono state, ne­gli anni, le richieste che questa Amministrazione ha rivolto all'Anas per richiedere maggiore si­curezza all'interno della galleria di Monte Sa­raceno sempre più teatro di tragici incidenti". Da un pò di anni si parla, per le sue cattive condizioni, di 2172 metri di paura. La galleria che collega Mattinata a Manfredonia e a gli altri centri limitrofi molti suscita proprio questa sensazione. Vari sono i problemi che andrebbero al più presto affrontati Di giorno si passa dalla luce solare dell'esterno ad un illuminazione che all’imbocco del tunnel appare del tutto inade­guata e che perciò provoca negli automobilisti un effetto di forte stress visivo per il contrasto net­tissimo con il buio pesto che vi si trova dentro. Al contrario di notte si passa dai buio della strada alla luce artificiale della galleria che appare all’inizio di essa troppo intensa e violenta. Dopo, poche decine di metri però, quando massima do­vrebbe essere invece l’illuminazione, stranamen­te si ripassa ad una situazione di luci rade e ritenute non confacenti agli standard di sicurez­za. Si consideri pure che negli anni, e mag­giormente ultimamente dopo le tragedie che si sono verificate in diversi tunnel, sono stati ele­vati i criteri di sicurezza a cui sono tenuti gli enti che gestiscono le gallerie. Dovranno sicuramente essere rivisti anche gli impianti di aerazione e dovranno essere ridipinte le pareti. I guardrail andranno eliminati perché, secondo le ultime di­sposizione sulla sicurezza, risultano essere alta­mente pericolosi.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright