The news is by your side.

Promozione, Atletico brutto ma vincente

21

L’Atletico Vieste non piace più..ma rende molto di più perché vince e resta in testa alla classifica in condominio con il forte Polignano che ha perso l’unica partita proprio contro il Vieste.Quella partita con il Polignano i tifosi dell’Atletico non la dimenticheranno tanto facilmente, era un Vieste travolgente e perfetto nella manovra offensiva..poi quelle due sconfitte consecutive avevano ridimensionato ogni cosa..compreso il caloroso tifo dei viestani.
La vittoria con il Terlizzi sembrava aver restituito alla squadra di Michele Mimmo tutta la tonicità e la dinamicità della manovra e quindi tutti aspettavano la goleada con l’Apricena ed invece nulla di tutto questo..il Vieste non è piaciuto affatto ma in compenso..questa volta ha vinto soffrendo tanto.
Michele Mimmo le stà provando tutte..dal Vieste irresistibile in attacco si è passati ad una squadra più quadrata in ogni reparto capace di adeguarsi a qualsiasi avversario a tal punto di somigliarli.
Atletico Vieste – Apricena sembrava un confronto di squadre di bassa classifica…forse non tutti saranno d’accordo..ma il Vieste questa volta ha vinto perché ha saputo adeguarsi all’avversario coprendosi fin troppo e rinunciando al gioco offensivo vista l’assenza di giocatori di qualità come Antonio Scarano relegato stranamente in panchina.
Michele Mimmo questa volta è andato contro-corrente schierando una formazione del tutto inedita..ma questa volta non si tratta del classico esperimento..il tecnico vuole un Vieste diverso meno propenso al gioco spettacolare e più concreto sul piano del risultato..capace di conquistare i tre punti anche senza dare spettacolo…e quando si vince le nostre teorie vanno a farsi benedire.
La gara comunque ha offerto sprazzi di bel gioco ed alcune azioni che hanno scaldato le mani ai tifosi. Al 34′ lungo lancio del portiere Bua, il pallone veniva intercettato da Gentile che apriva per l’accorrente Rocco Augelli che mancava di un soffio la deviazione in rete.
Al 37′ Rocco Augelli riusciva a scavalcare il portiere con un delizioso pallonetto ma sulla linea Casano riusciva ad allontanare il pallone, poi il gol del vantaggio dei padroni di casa.
Al 45′ Patrone batteva lungo il corner, Rocco Augelli riusciva nella deviazione di testa e serviva Gentile che arpionava e segnava un gran bel gol.
Nella ripresa sembrava tutto più facile con il Vieste che dava l’impressione di dilagare nel gioco, al 9′ Rocco Augelli tirava prontamente a rete ma il pallone sfiorava il palo, poi quello che non t’aspetti..Chiappinelli già ammonito veniva espulso per doppia ammonizione, Vieste ancora una volta in inferiorità numerica per banali errori o disattenzioni arbitrali.
Al 29′ altro lancio lungo di Bua che veniva intercettato da Rocco Augelli che senza pensarci calibrava un pallonetto che meritava miglior fortuna.
Poi toccava all’Apricena salire in cattedra e costringere il Vieste ad arretrare il suo raggio d’azione, in questo nuovo contesto veniva esaltato il contropiede della squadra viestana che si rendeva pericolosa con Elia Mastromatteo bravo a concludere a rete ma senza centrare la porta.
L’Apricena “rischiava” di pareggiare nel finale, al 38′ Michele Melchionda riusciva a deviare di testa un forte tiro diretto all’incrocio dei pali con Bua battuto ed al 47′ su un grossolano errore di Giuseppe Calì, l’Apricena costruiva la più ghiotta delle occasioni da rete…gol sciupato da Acquaviva che a due passi dalla porta sparava alto.
L’Apricena ha fatto la sua bella figura..al Vieste questa volta i tre punti e poco importa se la gara non è piaciuta a nessuno..il Vieste di Michele Mimmo è capolista a dispetto di “Dio e dei Santi”!
Dal presidente Lorenzo Spina Diana un messaggio ai tifosi: “Michele Mimmo merita tutta la nostra fiducia perché tra mille difficoltà stà valorizzando i giovani creando le premesse per un grande futuro..incomprensibili quelle contestazioni al giovane Matteo Patrone”.

Atletico Vieste – Apricena 1 – 0
ATLETICO VIESTE: Bua, Augelli Paolo, Sollitto, Melchionda, Silvestri, Chiappinelli, Augelli Rocco (dal 30′ st Severino), Ducange, Gentile (dal 39′ st Piracci), Patrone (dal 14′ st Calì), Mastromatteo. A disposizione: De Florio, Cinque, Scarano, Pellegrino. All: Michele Mimmo
APRICENA: Cassone, D’Uva (dal 35′ st Guerriero), Casano, Tenace, Paganella, D’Agnelli, Panella, Pazienza (dal 14′ st Langi), Acquaviva, Orfeo, Catalano. All: Matteo Zito
ARBITRO: Girolda Veraldi Andrea di Bari
RETE: al 45′ Gentile
NOTE: espulso al 20′ st Chiappinelli per doppia ammonizione

Michele Mascia


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright