The news is by your side.

Al viestano Davide Notarangelo la borsa di studio Siae-Ricordi sul plagio televisivo

5

La cerimonia si è svolta questa mattina alla presenza del presidente della SIAE Giorgio Assumma

“Il plagio televisivo: approccio giuridico e semiotico” è il titolo della tesi di Davide Notarangelo, neolaureato dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, che ha vinto la borsa di studio assegnata dalla Società Italiana Autori Editori in occasione del bicentenario dalla fondazione di Casa Ricordi. Questa mattina a Roma il vincitore è stato premiato dal Presidente della Siae Giorgio Assumma alla presenza di Tino Cennamo, Direttore dell'Archivio storico Ricordi e di Mario Fabiani, Coordinatore del Centro Studi Giuridici della Siae.

Intitolata a Giovanni Ricordi, fondatore della grande casa editrice, la borsa di studio della Siae viene assegnata ad uno studente delle tre università milanesi (Statale, Cattolica e Bocconi) che per la sua tesi di laurea ha scelto un argomento nell’ambito del diritto d’autore.

Il lavoro di Davide Notarangelo parte da una constatazione: le trasmissioni televisive sono considerate tutelabili secondo i dettami del diritto d’autore, ma non è facile trovare dei parametri che indichino un limite oltre il quale possa essere riconosciuto l’illecito. La tesi, partendo dalla ricerca di uno strumento che riesca a semplificare l’intricata questione del plagio televisivo, ha formulato una proposta metodologica che indica una soluzione del problema attraverso un approccio semiotico.

A Davide Notarangelo vanno i complimenti dell'intero staff di OndaRadio


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright