The news is by your side.

Vieste commemora il “suo” Presidente

8

"Michele Protano, il ricordo, l'insegnamento"L'ex Presidente della Provincia recentemente scomparso, Michele Protano, sarà commemorato questa mattina, ad iniziativa dell'ITISS "Lorenzo Fazzini" di Vieste, istituto al cui sviluppo Protano ha contribuito in maniera de­cisiva.
La manifestazione, significativamente intitolata "Michele Protano, il ricordo, l'insegnamento", si svolgerà a partire dal­le ore 10 presso l'Auditorium polivalente del Fazzini.
Dopo la presentazione di Michela Innangi, presidente dell'assemblea studentesca del Fazzini, la relazione introdut­tiva verrà svolta dal Prof. Marcello Clemente, promotore e curatore della commemorazione, che coinvolgerà numerosi studenti che tratteggeranno la figura dell'illustre concittadi­no (Protano è nato a Vieste il 3 ottobre del 1927) assieme a rappresentanti istituzionali, docenti, amici e congiunti.
Di seguito il programma, con l'indicazione dei temi che verranno sviluppati nei singoli interventi: Virginia Ragni ("Protano nella storia"), Giuliana Di Mauro ("Una bella fami­glia"), Antonio Mancini ("24.7.2007, l'inferno"), Vincenzo Ca­riglia ("Una palestra"), Francesca Bastardi ("Il Presidente a Vieste"), Mimmo Aliota ("Lino, il mio amico"), Dott. Carmine Stallone, Presidente della Provincia di Foggia; Dott.ssa Ersilia Nobile, Sindaco del Comune di Vieste; dott. Giampiero Prota­no, figlio del Presidente scomparso; don Francesco Iannoli, sacerdote ("Preghiera"); Emilia Corso e Carmela Pecorelli ("Ave Maria").
Le conclusioni saranno svolte dal prof. Giuseppe d'Avo­lio, dirigente scolastico dell'istituto Fazzini. Presenzieranno alla manifestazione i vecchi sindaci di Vieste, Giovanni Latorre, Ludovico Ragno, prof. Raffaele Santoro, prof. Andrea Cariglia, rag. Aldo Brigida, cav. Carlo Nobile, Valentino Dirodi, prof. Francesco Marinelli, dott. Do­menico A. Spina Diana.
Michele Protano, che nel corso della sua attività politica ed amministrativa è stato anche diverse volte consigliere co­munale nella sua città natale, è l'amministratore provinciale che vanta il più lungo stato di servizio, avendo militato tra i banchi di Palazzo Dogana per quasi trent'anni come consi­gliere provinciale, assessore, vicepresidente, ed infine Presi­dente dal 1981 al 1990.
Innumerevoli sono state le iniziative promosse durante il suo mandato amministrativo per lo sviluppo del Gargano e in particolare di Vieste e di Peschici. Da ricordare la realizzazio­ne delle strade litoranee Mattinata-Vieste e Vieste-Peschici, decisive per la valorizzazione turistica della costa, i lungo­mari Europa e Mattei a Vieste, la superstrada del Gargano, la costruzione del complesso polisportivo "Omnisport" e della cittadella scolastica a Vieste.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright