The news is by your side.

Puglia, approvate variazioni al bilancio di previsione 2008

3

La legge – è detto in una nota – è stata “dichiarata urgente e quindi immediatamente esecutiva. Entrerà in vigore dalla data di pubblicazione sul Bollettino ufficiale della Regione”
Il consiglio regionale della Puglia ha approvato con i voti della maggioranza di centro sinistra le variazioni al bilancio di previsione 2008. La legge – è detto in una nota – è stata “dichiarata urgente e quindi immediatamente esecutiva. Entrerà in vigore dalla data di pubblicazione sul Bollettino ufficiale della Regione”.
“Tra le norme approvate – prosegue il comunicato – interventi in materia di cessione del patrimonio, di contenimento e controllo della spesa sanitaria, di stabilizzazione del personale Ares, Arpa e di altre figure di precari della sanità pubblica”.
“Via libera all’unanimità – continua la nota – al riconoscimento delle tariffe del decreto ministeriale del 1997, nella misura massima, agli Irccs Oncologico di Bari e De Bellis di Castellana Grotte. Unanimità anche sul subemendamento dell’assessore Tedesco che istituisce una commissione tecnica per la revisione del tariffario regionale dei laboratori di analisi. Sarà allargata ai rappresentanti delle strutture accreditate e procederà alla verifica dei costi delle prestazioni”.
“Sarà la giunta – è detto ancora – a provvedere alla creazione di un gruppo di lavoro sull'assistenza domiciliare dei pazienti affetti da sclerosi laterale amiotrofica. Ritirato l'emendamento di alcuni consiglieri, primo firmatario Giammarco Surico, che si è detto soddisfatto dell’impegno assunto dal governo regionale. Respinte a maggioranza, per carenza della copertura finanziaria, le misure straordinarie per l’emergenza rifiuti (cinque milioni di euro) a favore dei consorzi di gestione dei bacini Le/2 e Le/3, proposta da Palese ed altri consiglieri dell’opposizione”. “Stesse firme e stesso esito – prosegue il comunicato – il no motivato del consiglio, per l'emendamento che prevedeva un contributo di un milione di euro alle spese organizzative dei comuni di Brindisi e di Castrignano del Capo, in vista della visita del papa. Il presidente del Consiglio, Pietro Pepe, aveva chiesto ai proponenti il ritiro della proposta, in considerazione delle assicurazioni date in aula dall’assessore al bilancio. Saponaro ha garantito che la giunta regionale erogherà la propria quota di contributo all’evento, sulla base della ricognizione del fabbisogno, in corso con la collaborazione con le diocesi”.
“Prelevando i fondi da altri capitoli del bilancio” – conclude il comunicato – è stato istituito “un fondo di un milione di euro per il concorso regionale sulla quota interessi dei mutui contratti ai consorzi Asi che abbiano adottato un piano di risanamento finanziario”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright