The news is by your side.

Fratellini Gravina: la lettera di Rosa Carlucci

6

"Sapete benissimo chi sono i veri responsabili che hanno permesso che Ciccio e Tore facessero questa fine".
Lo scrive Rosa Carlucci, la madre dei fratellini morti a Gravina in Puglia, in una lettera."Non ho niente contro la Squadra Mobile, ne' contro la Procura" dice Carlucci, che indirizza le sue accuse principalmente verso un Giudice del tribunale per i minori di Bari, contro due assistenti sociali di Gravina e infine contro i parenti del suo ex marito, Filippo Pappalardi "che lo hanno sempre aiutato durante le sue vigliaccate" prosegue la donna.
"Ogni volta che riaccompagnavo a casa del padre Francesco e Salvatore erano tristi e si auguravano di poter trovare degli ostacoli in strada pur di non tornare".
Nella lettera Rosa Carlucci si rivolge anche al Sindaco di Gravina, Rino Vendola, al quale chiede che sia il Comune ad accollarsi le spese per le onoranze funebri e che i corpi siano seppelliti a Mesagne, citta' dove la donna si e' trasferita da qualche mese.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright