The news is by your side.

Campo: “Una fondazione che sostenga l’artigianato

39

Per la zona industriale di Foggia serve il casello autostradale”
“La spina dorsale della nostra economia sono le piccole e medie imprese, quelle che operano nei settori dell’artigianato, dei servizi, dell’agroalimentare, del turismo e della comunicazione. Per queste aziende, capaci negli anni di ammodernarsi con enormi sacrifici, dobbiamo ripensare il sistema della formazione permanente, promuovendo la qualificazione e la specializzazione del lavoro”.
Ieri pomeriggio, Paolo Campo, candidato del centrosinistra alla Presidenza della Provincia di Foggia, ha ascoltato le esigenze, le frustrazioni, le speranze e le proposte espresse da un nutrito gruppo di imprenditori che operano da anni nel comparto dell’artigianato.
“Nel nostro programma – ha spiegato Campo – abbiamo messo nero su bianco il nostro impegno a costruire una rete di sinergie tra aziende, agenzie di formazione, scuole professionali e istituzioni. Dobbiamo promuovere l’utilizzo dei processi produttivi computerizzati, grazie ai quali aumentano sia la sicurezza dei lavoratori che il valore dei prodotti”.
La Provincia sosterrà le realtà produttive che, “anche attraverso il sistema dei consorzi, intendono allargare il proprio mercato investendo in manodopera qualificata, strutture collocate all’interno delle aree destinate agli insediamenti produttivi, implementazione di nuove tecnologie per il risparmio energetico e la sicurezza del lavoro, differenziazione produttiva per diventare più competitive”.
“Un’ottima notizia viene dall’area industriale di Borgo Incoronata, dove un’impresa ha deciso di investire nella rete logistica, dunque a vantaggio anche dell’intero sistema imprenditoriale – ha continuato Campo – Ciò rende ancor più necessario il casello autostradale in fase di progettazione. Grazie, poi, all’attivismo del rinnovato consorzio di gestione dell’area industriale foggiana, la riconversione dello zuccherificio Sfir e l’infrastrutturazione della zona stanno compiendo importanti passi in avanti. Gli stessi che bisogna compiere nelle zone dei nostri comuni destinate allo sviluppo delle attività artigiane”.
A questo proposito, tra le priorità contenute nel programma del centrosinistra, c’è l’istituzione della Fondazione per la promozione dell’artigianato, da attivare in collaborazione con l’Università di Foggia e la Camera di Commercio.
“Alle difficoltà della congiuntura economica negativa – ha concluso Campo – dobbiamo rispondere sostenendo le capacità delle nostre piccole e medie aziende di essere un collante straordinario: spesso queste imprese si basano sulla famiglia e danno una continuità alla storia produttiva del nostro territorio. Sono una risorsa che dobbiamo far fruttare aiutandole a fare innovazione”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright