The news is by your side.

Ischitella, s’insidia oggi l’amministrazione Colecchia

10

Il sindaco Colecchia: “finalmente liberi dal centrosinistra”.Non è casuale la data del 25 aprile che è stata scelta per l'insediamento della nuova am­ministrazione comunale, eletta il 13 e 14 aprile scorsi. Oggi, alle 12, si riunisce il mas­simo organo rappresentativo per la cerimonia di insediamento del nuo­vo esecutivo e la verifica dell'eleg­gibilità dei 17 componenti. Dicevamo che la giornata scelta dal neo sindaco, Piero Colecchia, è tutt'altra che una coincidenza con l'anniversario della Liberazione. «Se liberazione ci deve essere – spiega Colecchia – è bene che il no­stro mandato elettorale inizi proprio con il ricordo del 15 aprile del 1945. Una simbologia che ci aiuta a meglio comprendere quanto forte fosse il bisogno della nostra comunità di chiudere con il decennio ammini­strativo del centrosinistra. Dovremo metterci a lavoro per avviare un processo di crescita culturale, mo­rale e materiale». Si vuol cambiare pagina dopo le due legislature di Vincenzo Basile, ex sindaco che, per i prossimi cinque anni, siederà sui banchi della mi­noranza insieme al suo candidato sindaco, Mario Manicone. Piero Colecchia, non nuovo alla politica, nella passata legislatura fa­ceva parte dell'opposizione, espo­nente dell'Udc, dopo un'esperienza, evidentemente non positiva, in casa di Forza italia (oggi partito della libertà). Il neo sindaco dovrà, naturalmen­te, anche illustrare le linee del suo programma amministrativo oltre a presentare i componenti della sua giunta. Buona la rappresentanza femmi­nile: ben tre (poco meno di un terzo del numero totale dei consiglieri): una della minoranza, le altre due della maggioranza, una delle quali, Anna Maria Agricola, anche in giun­ta: si occuperà di cultura e pubblica istruzione. La giunta: Piero Colecchia (sin­daco) – deleghe (sanità, protezione civile, urbanistica-lavori pubblici); Leonardo La Malva (vice sindaco) – deleghe (politiche giovanili, innova­zioni tecnologiche, sport); Manlio Notari (assessore esterno) – deleghe (bilancio e tributi); Anna Maria Agricola – deleghe (cultura, pubblica istruzione); Raffaele Cannarozzi – de­leghe: personale, rapporti con enti, pesca; Giuseppe Blenx – deleghe tra­dizioni popolari, spettacolo, rapporti con il cittadino; Domenico Paolino – deleghe: attività produttive, politica occupazionale. Composizione del nuovo organo rappresentativo. Maggioranza: Piero Colecchia (sindaco), Leonardo La Malva, Giu­seppe Blenx, Domenico Paolino, Giu­seppe D'Errico, Raffaele Cannarozzi, Giovanni Battista Rossi, Anna Ma­ria Agricola, Domenico Salvatore, Gaetano Ventrella, Michele Di Fine, Antonia Graziano.
I rappresentanti di minoranza so­no Rocco Guerra, Michele Antonio Castelluccia, Maria Stella Barraso, Mario Manicone, Vincenzo Basile.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright