The news is by your side.

Voli, pressioni su Enac e ricerca di una nuova compagnia

7

L’impegno delle istituzioni e dei parlamentari foggiani
Credo che la comunità istituzionale debba fare il massimo della pressione su Enac affinchè possa rivedere quanto prima la sua decisione’. Questa, per l’assessore regionale ai Trasporti Mario Loizzo, potrebbe essere un’alternativa valida per cercare di far tornare a volare il Gino Lisa nel più breve tempo possibile. Un’idea sostenuta anche dai parlamentari Bordo, Mongiello e Cera che hanno partecipato ad un incontro voluto dal presidente della Provincia Antonio Pepe e al quale non potevano mancare i vertici di Aeroporti di Puglia, il Comune di Foggia e le Associazioni di Categoria. ‘La decisione dell’Enac a mio parere è eccessiva, continua Loizzo. Ho notato un vero e proprio accanimento nei confronti di Club Air ‘. Qualora l’Enac dovesse decidere di dare una nuova proroga a Club Air, ci vorrebbe comunque un mese per fare in modo che la compagnia veronese rientri nel circuito delle prenotazioni. Aeroporti di Puglia, dal canto suo, cercherà – anche se con difficoltà- di trovare una nuova compagnia che prenda il posto di Club Air. ‘ Noi rifaremo il bando solo se avremo certezza che qualcuno partecipi, ha dichiarato ai nostri microfoni Domenico Di Paola, amministratore unico Aeroporti di Puglia. Non dimentichiamo che già nel vecchio bando solo la Club Air ha partecipato. Posso assicurare che non solo abbiamo pubblicizzato al massimo l´annuncio, ma ci siamo recati personalmente per sollecitare altre compagnie’. Qualora ne venisse fuori una interessata, ci sarebbe già la disponibilità di tutti gli attori coinvolti nel processo di sviluppo e crescita della Capitanata a dar vita ad una campagna di acquisto biglietti che assicuri la presenza costante di passeggeri. Un problema che al momento non sembra essere quello determinante visto che in un mese di attività 3000 utenti hanno scelto il Gino Lisa.

Marzia Campagna


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright