The news is by your side.

Il forum di area vasta chiede di riunire gli organi di “Capitanata 2020”

5

Per definire un primo pacchetto di decisioni progettuali. Da approfondire i temi di ambiente, cultura e infrastrutture sociali.
«Il cambio del colore politico dell’Amministrazione provinciale non coinciderà con un radicale cambio della visione strategica di “Capitanata 2020”. Come pure la bozza attuale di PTCP disegna un buon piano che rappresenta un immenso patrimonio analitico ai fini della pianificazione strategica». Sono queste le due principali dichiarazioni che l’assessore provinciale alla Programmazione, Leonardo di Gioia, ha premesso al discorso con cui ha chiuso i lavori del forum di area vasta organizzato, stamattina, nella Sala del Tribunale di Palazzo Dogana.
Dal canto suo Potito Salatto, vicesindaco di Foggia, ha sottolineato l’esigenza «di ripartire dai punti sostanziali condivisi finora per ricavare da essi la forza necessaria per giungere a un disegno coeso dello sviluppo territorio».
Di Gioia, espressione dell’Amministrazione provinciale che ha funzioni di coordinamento delle pianificazioni strategiche, e Salatto, espressione dell’Amministrazione comunale capofila di “Capitanata 2020”, esordivano entrambi nel processo di pianificazione che, stamattina, ha fatto un punto dello stato dell’arte, concentrandosi sulla cogente agenda che impegnerà istituzioni e partenariato socio-economico.

L’incontro è stato introdotto dal sindaco di Cerignola Matteo Valentino, dall’assessore alla Pianificazione strategica del Comune di San Severo Michele Irmici, dal sindaco di Manfredonia Paolo Campo e dal commissario dell’Ente Parco Nazionale del Gargano Ciro Pignatelli.
La discussione è stata animata dal segretario generale della CGIL Nicola Affatato, dal responsabile del Centro di Assistenza Agricola della CIA Giovanni Cera, dal presidente di Confindustria Foggia Eliseo Zanasi, dal segretario generale della UIL Sante Ruggiero, dal segretario generale dell’UGL Gabriele Taranto, dal direttore dell’Consorzio ASI Eustachio Antonucci, dal responsabile del Centro di Assistenza Tecnica di Confersercenti Franco Granata, dal segretario generale della CISL Emilio Di Conza, dal sindaco di Torremaggiore Alcide Di Pumpo, e dall’assessore provinciale all’Ambiente Stefano Pecorella.
È emersa una generale soddisfazione per l’impianto generale della pianificazione in corso ma un’altrettanto generale esigenza di approfondire alcuni temi (le infrastrutture sociali, l’ambiente e la risorsa cultura) nonché quella di concentrare la decisione su alcune tematiche in avanzata fase di definizione, quali quelle già discusse nell’ambito dell’Intesa istituzionale Provincia-Regione e le opzioni emergenti dalla bozza di Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale. L’UGL ha depositato un suo contributo di analisi, associandosi alla richiesta di una sollecita ripresa dei lavori dell’Assemblea del Partenariato.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright