The news is by your side.

In bicicletta …a Vico del Gargano!

19

La Regione Puglia, in attuazione delle direttive europee in materia di mobilità sostenibile finalizzate al contenimento dei consumi energetici e alla lotta ai cambiamenti climatici, ha promosso il progetto di cooperazione transnazionale CY.RON.MED – Cycle Route Network of the Mediterranean, proponendosi per la prima volta come punto di riferimento e di coordinamento nel Sud Europa ed avviando, di fatto, il recupero di un ritardo culturale prima ancora che infrastrutturale.

Il progetto CY.RO.N.MED – Cycle Route Network of the Mediterranean, finanziato con i fondi del PIC Interreg IIIB 2000-2006 Archimed, di cui l’Assessorato ai Trasporti della Regione Puglia è stato promotore e coordinatore, ha rappresentato per tutto il partenariato internazionale di progetto un’opportunità in questo senso. Lo studio di fattibilità della rete Y.RO.N.MED, costituita da itinerari della Rete Ciclabile Europea “EuroVelo” e della Rete Ciclabile Nazionale “Bicitalia”, ha individuato le principali ciclovie transregionali e transnazionali, quali dorsali della rete ciclabile pugliese.

Con CY.RO.N.MED viene restituita al Sud Italia e alla Puglia in particolare, la dignità di territorio ciclabile, vale a dire permeabile al mezzo sostenibile per eccellenza: la bicicletta. Per passare dagli studi alle opere, occorre però la partecipazione di tutti. Comuni, Province, Società di Gestione del Trasporto regionale, cittadini, sono tutti chiamati a "pedalare" insieme verso la Rete Ciclabile del Mediterraneo.
Il progetto CY.RO.N.MED è stato inserito nel revisionando Piano regionale dei Trasporti e nella programmazione dei fondi europei 2007-2013. Con lo studio di fattibilità sono stati definiti in Puglia, i tracciati dei cinque itinerari principali di Bicitalia proposti dal Ministero dell’Ambiente con il progetto di rete nazionale di percorribilità ciclistica inserito all’interno della rete internazionale EuroVelo.
Il territorio di Vico del Gargano è inserito nel percorso chiamato "Alta Via dell’Italia Centrale" per un totale di Km 21.13. La Finanziaria 2008 ha approvato l’istituzione di un fondo presso il Ministero dell’Ambiente per il recupero e la trasformazione in percorsi ciclabili di alcuni sedimi ferroviari dimessi.

Fuoriporta.info


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright