The news is by your side.

Regione, professioni turistiche, energia, fiere si parte

8

Legge sulle professioni turistiche, regolamento per le centrali a biomasse e calendario fieristico regio­nale sono gli argomenti principali di cui si è occupata la giunta regionale. Una riunione abbastanza veloce, che ha visto il presidente Vendola allontanarsi prima della con­clusione ma che non ha riservato sorprese. Licenziate le norme che disciplinano le professioni di guida turistica. Per iscriversi agli albi, tenuti dalle Province, sarà necessaria una laurea almeno triennale oltre che il superamento di un esame. Il testo voluto dall’assessore Massimo Ostillio con la collaborazione del collega Marco Barbieri passa ora all’esame delle commissioni consiliari, con l’obiettivo di arrivare in aula subito dopo le ferie. L’iniziativa ha incassato reazioni molto positive da parte delle orga­nizzazioni turistiche pugliesi. Via libera anche al regolamento che disciplina l’in­stallazione delle centrali alimentate a biomasse. I sei articoli del provvedimento consentiranno, tra l’altro, l’in­stallazione di centrali anche in zone tipizzate come «agri­cole»: dovranno però essere alimentate da biomasse de­rivanti da filiera corta. In questi casi il parere del Co­mune non sarà vincolante, anche se le amministrazioni dovranno garantire «un’idonea informazione della po­polazione interessata» sulla proposta di localizzazione dell’impianto. Nessuna grande novità dal calendario delle manife­stazioni fieristiche per il 2009, che si compone di 37 ap­puntamenti. A farla da padrone sono naturalmente Bari e Foggia, con due esposizioni anche a Galatina. La 73a Fiera del Levante di Bari si svolgerà dal 12 a120 settembre 2009. La giunta si è occupata anche di sanità (approvata l’organizzazione della rete regionale di assistenza per i malati di Sla) e ha discusso di «Gaia», il modello or­ganizzativo degli uffici che porta la firma dell’assessore Minervini. Prima delle vacanze, questo è l’intendimento dell’esecutivo, si cercherà di far approvare il Piano sa­nitario dal Consiglio (già convocato per fine luglio) ma anche di portare al traguardo Gaia con la nomina degli otto manager cui sarà demandata la supervisione degli altrettanti settori in cui sarà divisa la macchina buro­cratica regionale.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright