The news is by your side.

Manfredonia, fermo bilogico per un mese? No, grazie

21

La commissione consultiva centrale per la pesca e l’acqua­coltura si è espressa sulle modalità di attuazione del fermo pe­sca per le imbarcazioni a strascico e volante, inserendo alcune sostanziali novità. Si tratta di un indennizzo per gli armatori pa­ri al 20% del mancato ricavo, arresto anche per Sicilia e Sarde­gna e dello stanziamento con fondi europei di 35 milioni di eu­ro per trenta giorni consecutivi. Quattro le aree in cui sarà ap­plicato il fermo: da Trieste a San Benedetto del Tronto da14 ago­sto a12 settembre, da Pescara a Gallipoli dal 14luglio al 13 ago­sto, da Taranto a Imperia dal 30 agosto a128 settembre e per Si­cilia e Sardegna dal 15 settembre a114 ottobre. Come negli anni passati divieto di pesca nelle giornate di sabato, domenica e fe­stivi, con eventuali deroghe da parte dell’amministrazione. Fe­derpesca nazionale si è astenuta dalla votazione. Però i pesca­tori sipontini non sono molto entusiasti di queste misure, in quanto non vedono in esse la definitiva risoluzione dei proble­mi che attanagliano questo settore. Intanto questa mattina, presso Palazzo Celstini, incontro con Franco Ognissanti, con­sigliere regionale e AntonioAngelillis, consigliere provinciale.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright