The news is by your side.

Il Gargano in festa per l’ambiente

17

Due appuntamenti insieme «Festambientesud» e «Teatro Civile Festival» musica, teatro, danza e cultura ambientale a 360°. Si inizia il 24 luglio e si va avanti sino al 6 agosto Il problema dei rifiuti, la sfida di fare una analisi su cosa è il Sud d’Italia nel Mediterraneo, la valorizzazione del territorio, capire come dialogare con le nuove generazioni: sono questi i quattro temi al centro del programma di appuntamenti di «Festambientesud» e «Teatro Civile Festival» presentati oggi alla Regione Puglia.
I due eventi, che raccolgono appuntamenti di musica, teatro, danza, sono organizzati da Legambiente, nell’ambito di un ampio partenariato con Enti locali, Comunità montane, e si terranno rispettivamente dal 24 al 27 luglio a Monte Sant’Angelo e dal 27 luglio al 6 agosto a Vico del Gargano. Sono stati presentati in un incontro con i giornalisti dall’assessore al Mediterraneo della Regione Puglia, Silvia Godelli, insieme con il responsabile di FestambienteSud, Franco Salcuni, della segreteria nazionale di Legambiente, il direttore artistico del Teatro Civile Festival Mariateresa Surianello, il direttore della Codiretti Puglia, Antonio De Concilio, il vicepresidente della Comunità Montana del Gargano, Luigi Vergura e Matteo Cannarozzi in rappresentanza del Comune di Vico del Gargano.
FestambienteSud si aprirà con Banda Osiris, e si chiuderà con Caparezza. In programma, tra i tanti artisti, anche le esibizioni di 24 Grana, X Darawish, Dire Gelt, Andrea Pagani e le Danze Orientali. Numerosi i laboratori, compreso uno stage di giornalismo.Legambiente consegnerà premi a Caparezza, alla giornalista Irene Benassi di Rai Uno, all’artista teatrale Tino Caspanello e agli autori del documentario Biutiful Cauntri.
«Nella organizzazione dei due appuntamenti – ha detto Godelli – c’è un dispiegamento di energie e capacità. L’anno scorso la festa è cominciata proprio nel giorno dell’incendio nel Gargano, ed oggi condivido la scelta di andare avanti col Festival, perchè FestambienteSud è stata ed è partecipazione attiva contro chi saccheggia ed oltraggia il territorio». Legambiente – ha detto Sarcuni – rilancia la ricetta ambientalista come l’unica capace di ridare fiato al Mezzogiorno, «affinché possa uscire dall’emergenza, per colmare il divario».
Mariateresa Surianello ha spiegato che FestambienteSud è il contenitore che ospita il Teatro Civile Festival, «un teatro di piccole economie». Viene proposto «un cartellone importante, in cui spicca la Co-produzione di Legambiente, che quest’anno è fatta con ResExtensa e Legambiente Puglia, una produzione internazionale, quattro i paesi coinvolti, in uno spettacolo corale, Maktub, la cui traduzione dall’arabo è ‘Così è scritto’, che racconta il percorso di quattro identità accomunate dall’esigenza di ridefinire il senso del proprio destino». Il festival viene aperto con il gruppo di danza delle ragazze del campo rom di Roma. De Conciclio, infine, ha reso noto che nell’ambito del Festival a 13 imprenditori agricoli verrà data la possibilità di far degustare prodotti, per esportare l’immagine del territorio.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright