The news is by your side.

Vendola sulla sconfitta a Rif. Comunista

24

“La mia tabella di marcia? Al primo punto le vacanze”. Nichi Vendola, governatore della Puglia, risponde ironicamente a chi gli chiede cosa farà dopo la sconfitta per la guida della segreteria nazionale di Rifondazione. Poi aggiunge: “Continuerò il mio progetto. Con la nomina di Paolo Ferreroa a segretario c’è il rischio che la bellissima avventura di Rifondazione finisca relegata alla minoranza. La mia è stata una bellissima sconfitta. Ci sono le vittorie belle e quelle brutte: credo che Ferrero abbia costruito la più brutta vittoria della sua vita. La mia area non si disperderà”. Per la guida della Regione Vendola non ha dubbi: “Nessun rimpasto. La sconfitta non mi ha reso più debole. Io mi sento molto più forte. Ci sono  molti medici della politica che dal giorno dopo della mia vittoria cercano di diagnosticare qualche pallore, tremore, sintomo di cedimento. Adesso gho più libertà di movimento, meno vincoli. Nella società la mia immagine è quella di uno che si è battuto con coraggio fino alla sconfitta per un’idea della sinistra che non declama, ma cambia la realtà, dell’innovazione, non della conservazione”. In queste ore si sta intanto discutendo il piano della Salute regionale del governo Vendola: oggi terminano i lavori della terza commissione consigliare. E domani il Consiglio regionale tornerà a riunirsi.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright