The news is by your side.

Vieste: sfondato muro in Pretura… per salvare un gattino

19
Vigili del Fuoco, Polizia Municipale e soci AMPANA hanno tratto in salvo un micio incastrato in una intercapedine. La soddisfazione del responsabile locale, Giancarlo Grandi

"Siamo convinti che facendo noi tutti parte della natura, il rispetto e l’amore per qualsiasi forma di vita sia parte integrante dell’uomo e del suo progresso civile e che tale coscienza non può che portare ad un rispetto per l’essere umano stesso". Questo il commento di Giancarlo Grandi, responsabile della rappresentanza comunale dell’A.N.P.A.N.A. (Associazione nazionale per la protezione degli animali, natura e ambiente) al termine dele lunghe e faticose operazioni che, lo scorso 9 settembre, hanno portato al salvataggio di un gattino, finito inavvertitamente tra gli intercapedini nel sottosuolo della Pretura di Vieste.

Il disperato miagolio ha attirato l’attenzione del custode degli uffici che ha immediatamente lanciato l’allarme e ha provveduto a nutrire il micino facendo passare dal buco in cui era caduto del cibo e dell’acqua. Sul posto, oltre ai volontari dell’Anpana, sono intervenuti gli agenti della locale Polizia Municipale, alcune unità dei Vigili del Fuoco e l’ingegnere comunale, Antonio Chionchio, che ha autorizzato l’abbattimento del muro per dar modo ad un vigile del fuoco di calarsi e salvare il gattino.

"Noi crediamo che il 9 settembre Vieste abbia vissuto un momento di grande civiltà – ha dichiarato Giancarlo Grandi – e vorremmo che il nostro ringraziamento, per questa prova di sensibilità e civiltà, vada a tutte quelle persone che, sfidando il sole cocente, hanno permesso il salvataggio di un povero micino".

Sandro Siena

 

 

 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright