The news is by your side.

Dimissioni Troiano, Cera: “Impensabile sostituirlo”

19

"Indipendentemente dalla mia collocazione politica che mi vede su posizioni totalmente diverse, ritengo impensabile poter sostituire Donato Troiano con qualsiasi altra persona”. E’ il commento di Angelo Cera (Udc), dopo la decisione del commissario straordinario della Asl di Foggia di dimettersi dall’incarico. Sabato scorso Troiano aveva inviato una lettera all’assessore regionale Alberto Tedesco in cui comunicava: “Il mio compito è giunto al termine. Ringrazio con la sincerità del cuore e l’onestà della mente i sub commissari, i sindaci con cui ho lavorato molto bene, i consiglieri regionali, i rappresentanti sindacali e le associazioni di volontariato”. Per Cera le dimissioni farebbero “precipitare l’Asl in un caos assoluto, considerata la situazione così complessa, dopo l’accorpamento di tre aziende locali in una sola. Sarebbe sbagliato –continua Cera- affidare ad un nuovo manager la gestione di una struttura in piena confusione in una situazione drammatica, in cui solo l’ex commissario e i suoi collaboratori hanno qualche opportunità di mettere ordine tra le carte, anche alla luce dei cambiamenti imposti dal nuovo piano regionale della salute. Chiunque arrivasse al suo posto avrebbe bisogno di non meno di tre anni per orientarsi, prima di cominciare a mettere mano. Credo che Donato Troiano possa restare l’unico che possa continuare a lavorare  per l’Asl della provincia dauna. Se così non sarà, ognuno si assuma le sue responsabilità per quanto potrà accadere".
Nella lettera inviata a Tedesco, Troiano affermava di aver preso questa decisione “per dare tutto il tempo alla Regione Puglia di nominare un direttore generale della Asl”. La parola finale spetta a Tedesco che dovrà prendere atto delle dimissioni dell’ex commissario oppure respingerle.
(Il Grecale)


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright