The news is by your side.

Sanità, buco di 300 milioni

22

Bilancio: verso l’esercizio provvisorio. Inattuabile la previsione di ridurre Irpef e Irap.

 

Il deficit delle Asl, al 30 settembre, è di 303 milioni E il dato trasmesso in questi giorni al ministero della Salute. Tuttavia, spiegano in Regione, la cifra è da considerarsi al lordo. L’analisi dettagliata dei conti consentirà di detrarre un centinaio di milioni dalla cifra fin qui elaborata. Si tratta di voci relative ai cosiddetti «obiettivi di piano»: attività eseguite e pagate dalle Asl, ma che godono di finanziamenti aggiuntivi. Quei costi non dovranno comparire tra i debiti delle Asl. Il deficit netto è dunque di 200 milioni. Non fa sorridere. Ma negli uffici regionali sono fiduciosi. Alla fine dell’anno, il disavanzo non assumerà proporzioni catastrofiche. Potrebbe essere superiore ma non lontano dai 229 milioni di rosso, con il quale si è chiuso il 2007. Sembra evidente, tuttavia, che la previsione di ridurre Irpef e Irap (aumentati l’anno scorso per effetto del deficit sanitario) sembra inattuabile.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright