The news is by your side.

Vieste – AL CIRCOLO DIDATTICO UNA GIORNATA SUL SISTEMA TRIBUTARIO CON LA FAVOLA-CANZONE «IRPEF»

19

 

Si è tenuto martedì scorso 25 novembre, presso la palestra dell’edificio Fazzini, un incontro dal titolo «Fisco e scuola» che ha coinvolto tutte le classi 4ª e 5ª del Circolo Didattico locale che hanno inteso aderire all’iniziativa. E’ un’iniziativa del tutto nuova per la scuola che, all’interno dell’educazione alla legalità, ha aggiunto questa ulteriore attività educativo-didattica.
L’iniziativa è stato organizzata in collaborazione sinergica tra il dirigente del Circolo Didattico e l’ufficio delle Entrate di Manfredonia, nelle persone dei funzionari Matteo Parisi ed Ottavio Berardini e per il Circolo dell’insegannte Giovanna Gualtieri.

Durante l’incontro è stata proiettata una favola, cantata e suonata dal vivo, nella quale un gruppo di animali della foresta, contribuivano di comune accordo a dare una percentuale dei loro guadagni per costruire scuole, ospedali, strutture varie, utili a tutta la comunità della foresta. Come in tutte le favole, un personaggio cattivo e tentatore, un serpente, aveva cercato di rompere questo clima di serenità e armonia, seminando discordia all’interno di tutta la foresta.
La canzone di fondo della trama, era basata sull’acronimo IRPEF  tradotto per l’occasione in «Insieme Regaliamo Per Essere Felici».

 

I bambini hanno seguito con entusiasmo ed hanno posto domande originali al termine della favola. Ad esempio: se i politici pagano le tasse; se dobbiamo pagare le tasse, come facciamo a comprare le cose che ci piacciono; se chi raccoglie le tasse se ne scappa con i soldi; perché ai bambini non è richiesto di pagare le tasse. Fra l’altro è stato posto il quesito: se i bambini non devono pagare le tasse, perché quella favola è stata raccontata proprio a loro.
Quest’ulteriore esperienza ha aggiunto nel bagaglio culturale degli alunni, un altro concetto, utile alla formazione del futuro cittadino del mondo: il dover contribuire, ognuno a seconda delle proprie risorse, al benessere della comunità.
Al termine dell’anno scolastico è prevista una manifestazione teatrale conclusiva che potrebbe diventare un’esperienza pilota per la divulgazione nelle scuole pugliesi di quest’importante iniziativa di educazione alla legalità.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright