The news is by your side.

“PREMIO SACCIA 2008”: I RICONOSCIMENTI

19

Onore al merito: anche il nostro “master in commander”, Piero Giannini, è tra gli “homini magni” prescelti dalla giuria. Conclusa la quarta edizione, svoltasi quest’anno a Vieste (dopo Ischitella, Rodi e Peschici)

 

Il “Premio Saccia” si conferma eccezionale occasione di riunione dei migliori capitani “laboris et industriae” nonché guide alla modernità del nostro distretto produttivo e informativo. Sabato 13, nell’Auditorium dell’Istituto Fazzini di Vieste c’erano le migliori menti al servizio della collettività garganica, con le istituzioni rappresentate a ogni livello grazie alla presenza di tutti i sindaci del comprensorio, dell’assessore provinciale al Turismo, Nicola Vascello, dell’ex presidente della Provincia dauna, Carmine Stallone, del presidente Ente Parco del Gargano, Giandiego Gatta. All’appello anche esponenti delle autorità militari.
   Il riconoscimento che la giuria del premio assegna ogni anno alle migliori personalità del mondo imprenditoriale in ambito economico e culturale è, senza dubbio, un premio “ad personam”. E’ quindi con la più grande soddisfazione che noi, “amici” di Piero Giannini, abbiamo applaudito il momento del passaggio della targa e della pergamena dalle mani del sindaco di Peschici, Domenico Vecera, a quelle vigorose ed esperte della guida morale della nostra Associazione Culturale “Punto di Stella”. L’opera del direttore editoriale di “new Punto di Stella”, apprezzato autore di pregevoli scritti di storia locale, che spazia dal giornalismo alla saggistica, è stata la conferma che stiamo bene operando, anche come gruppo associativo.
   Altri premiati sono stati: Padre Leonardo Triggiani da Ischitella, umile  frate cappuccino missionario in Ciad in risposta alla “chiamata” soprattutto grazie al consiglio chiesto a Padre Pio il 1968, una settimana prima della morte del santo: “Parti tranquillo, io ti accompagno con la mia preghiera. Anch’io, da giovane, volevo partire in missione, ma la mia salute cagionevole non me l’ha consentito”. A seguire, si sono succeduti sul palco dell’Auditorium l’impegnato  direttore del vichese “Tuttogargano”, Gaetano Berthoud,  giovane plurititolato imprenditore informativo che da anni è attivissimo nella promozione creativa del territorio, àmbito in cui ha già conseguito importanti traguardi nella comunicazione globale, e i sani imprenditori che trainano l’economia del nostro distretto.
   Nell’ordine: Alfredo Ricucci, presidente del Consorzio agrumario di Rodi, vittorioso fautore  dell’acquisito marchio IGP per gli agrumi del Gargano; il capitano dell’impresa  Plasticart di Vieste, Berardino Sicuro, benefattore di tanti che soffrono; l’imprenditore agricolo di Carpino Nicola Mitrione, riconoscendone l’attività e la valorizzazione di tecniche di coltivazione rispettose del territorio;  l’operatore della distribuzione alimentare, nonché sostenitore di tante iniziative in campo sportivo e culturale, Agostino Triggiani, ischitellano; Francesco Marrucchelli (Cagnano Varano), assente per motivi di salute – premio ritirato da Carmine Stallone, suo grande amico ed estimatore – e la sua impresa di costruzioni.
   Nella lista dei premiati anche Arturo Santoro (Isole Tremiti), imprenditore all’approvvigionamento natanti, già campione sportivo di pesca subacquea, e – alla memoria – il compianto Rocco Draicchio, fondatore dello straordinario “Carpino folk festival”. Un riconoscimento speciale della associazione "Il Belvedere" è andato al maresciallo Nicola Sgherzi, di Vico del Gargano.
   Dopo un intermezzo musicale in cui si è esibito il “Grooveria Ensemble Percussion” con una presentatrice d’eccezione, la conduttrice Rai Rosanna Cancellieri, la serata è proseguita con la premiazione di dieci studenti degli Istituti scolastici del Gargano Nord che il 3 dicembre hanno svolto contestualmente un elaborato avente per tema “Turismo nel Gargano”, valutati e selezionati da un qualificato comitato sotto il coordinamento del prof. Lazzaro Rino Caputo, preside della facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Tor Vergata in Roma. Consegnati a ciascuno di loro un personal computer, una pergamena e la possibilità di effettuare uno “stage estivo” in una struttura del “Gruppo Saccia”, sostenitore dell’iniziativa.
   Si è chiusa così la quarta edizione del premio, con una serata ben riuscita, organizzata e realizzata come sempre con grande professionalità dal periodico di Ischitella “Il Belvedere”. (Maria Mattea Maggiano)
 
Comunicato Uff. Stampa Associazione Culturale “Punto di Stella”


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright