The news is by your side.

Vieste/ Via libera del Consiglio Comunale a due lottizzazioni edilizie

25

Con i voti favorevoli della maggioranza di centrodestra e di quello del rappresentante del Partito socialista, Michele Lapomarda, il Consiglio comunale di Vieste ha proceduto all’adozione del  Piano Urbanistico Esecutivo (P.U.E.) “C2 – Chiesiola” Comparto 1 in ditta Frascolla Giulia ed altri.  Contrari i rappresentanti del Pd, Ragni, Giuffreda, Dicandia e Del Duca. Quest’ultimi, però hanno votato a favore, per cui si è registrata l’unanimità, l’adozione dell’altra lottizzazione all’ordine del giorno, vale a dire il Piano Urbanistico Esecutivo (P.U.E.) “C1” di espansione intensiva in località “Scialara”. Via libera, quindi, all’iter delle due ultime lottizzazioni previste dal Piano Regolatore Generale, che ora dovranno essere inviate alla Regione per l’approvazione, per poi tornare nuovamente in Consiglio comunale per essere definitivamente licenziate e diventare operative a tutti gli effetti.
Il voto contrario del Pd sulla prima lottizzazione, come hanno spiegato gli stessi rappresentanti, è stato determinato dalla non chiara situazione relativa alla realizzazione della seconda rotatoria prevista lungo la strada di piano della “Chiesiola”, non essendo disponibile, allo stato attuale, la sicurezza della cessione delle aree necessarie da parte dei privati. L’Amministrazione s’è impegnata, in ogni caso, a garantire in tempi brevi, la disponibilità di quelle aree, ma ciò non è stato sufficiente per il gruppo del Pd (assenti Marinelli e Nobiletti), che ha votato contro. Nessun problema, invece, per la più ampia lottizzazione della “Scialara”. Voto favorevole unanime da parte dell’intero Consiglio comunale.
Come già pubblicato, con le due lottizzazioni,  ora adottate dalla massima assemblea cittadina, sarà consentita, per quanto riguarda la prima, in zona Chiesola, la realizzazione di 12 lotti, su due piani, costituiti da 4 appartamenti ognuno, per un totale, quindi, di 48 nuovi alloggi, oltre, naturalmente, ai vari servizi e urbanizzazioni. La seconda lottizzazione è molto più estesa poiché abbraccia una estensione di 4 ettari e mezzo in zona “Scialara”, partendo dai limiti di via Dalla Chiesa –Spadolini, per raggiungere, pressappoco i confini dei tenimenti dell’hotel Pizzomunno. I lotti previsti sono 14, su tre piani, per un totale di 84 appartamenti (6 per lotto). Prevista anche la realizzazione di una nuova chiesa, servizi, aree sportive e di aggregazione. Per la realizzazione della lottizzazione si dovrà ricorrere al riempimento di tutta l’area interessata per un’altezza media di tre metri essendo la stessa sottoposta e, in alcuni tratti, sotto il livello del mare.

Gianni Sollitto


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright