The news is by your side.

La Provincia deposita il Piano Territoriale di Coordinamento

20

La stagione della programmazione territoriale per la provincia di Foggia entra oggi nella sua fase più intensa. Con la pubblicazione sul Bollettino Ufficiale dell’avviso di deposito del Piano Territoriale di Coordinamento adottato dal Consiglio provinciale, si aprono infatti i sessanta giorni nel corso dei quali sarà possibile formulare proposte ed osservazioni finalizzate ad integrare il documento attraverso il quale l’Amministrazione provinciale individua gli assi sui quali costruire azioni in grado di migliorare il livello socio-economico del territorio, in una logica di sostenibilità ambientale ed in un quadro di armonicità e coerenza rispetto alle sue specificità.  ‘Il Piano Territoriale di Coordinamento – spiega l’assessore provinciale alla Pianificazione Territoriale, Leonardo Di Gioia – delinea il quadro al quale le Amministrazioni comunali dovranno uniformarsi, fornendo contestualmente gli spunti di intervento su cui avviare la fase di ‘negoziato’ con la Regione Puglia per introitare i Fondi Strutturali’. Il Ptcp è uno degli strumenti di programmazione più avanzati e moderni di tutto il meridione d’Italia. Esso si sviluppa a partire da quelle che sono – nel rispetto del principio di sussidiarietà – le tre aree di stretta competenza provinciale: la tutela delle risorse territoriali (il suolo, l’acqua, la vegetazione e la fauna, il paesaggio, la storia, i beni culturali e quelli artistici), la prevenzione dei rischi derivanti da un loro uso improprio o eccessivo rispetto alla sua capacità di sopportazione, la valorizzazione delle loro qualità suscettibili di fruizione collettiva; la corretta localizzazione degli elementi del sistema insediativo (residenze, produzione di beni e di servizi, infrastrutture per la comunicazione di persone, merci, informazioni ed energia) che hanno rilevanza sovracomunale; le scelte d’uso del territorio le quali, pur non essendo di per sè di livello provinciale, richiedono ugualmente un inquadramento per evitare che la sommatoria delle scelte comunali contraddica la strategia complessiva delineata per l’intero territorio di della provincia di Foggia. ‘Il Piano Territoriale di Coordinamento – conclude Di Gioia – è la ‘stella polare’ per tutte le politiche di sviluppo provinciale; il punto di riferimento al quale ispirare l’impegno dei sistemi istituzionale ed economico. Un patrimonio che la Provincia di Foggia mette oggi al servizio della Capitanata, riappropriandosi con forza ed autorevolezza del suo ruolo di Ente di coordinamento sovracomunale’.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright