The news is by your side.

Tutela della qualità dei prodotti agricoli europei

21

Il Comitato delle Regioni, riunito oggi in seduta plenaria a Bruxelles, ha adottato a larga maggioranza il parere Whiteman sul Libro Verde sulla qualità dei prodotti agricoli europei. Ribadendo il supporto all’introduzione di standard qualitativi e alla definizione di un sistema di regole rigorose a tutela della qualità dei nostri prodotti agricoli, il Comitato delle Regioni ha respinto la proposta di introdurre un sistema di un logo europeo e il ricorso ad ogni forma di organismi geneticamente modificati nei processi produttivi di prodotti di qualità, quali quelli di denominazione di origine protetta. L’assessore all’Agricoltura della Provincia di Foggia, Savino Santarella, membro del Comitato e collega del relatore con cui ha elaborato il parere, ha espresso soddisfazione per l’esito del voto ringraziando Coldiretti, Confagricoltura e Cia, per il prezioso contributo e le idee accolte nel parere. ‘Oggi si è compiuto un passo importante verso l’introduzione di una legislazione europea a tutela della qualità dei prodotti agricoli e di fatto si coglie il senso delle sollecitazioni e preoccupazioni del comparto agricolo italiano, e pugliese in particolare, emerse nel corso dei dibattiti degli ultimi mesi’, ha dichiarato Santarella a margine della votazione. ‘Mi compiaccio – ha concluso l’ assessore Santarella – dell’azione tempestiva della Commissione Europea che, rispondendo alle istanze del settore agricolo europeo e comprendendo le difficoltà determinate dalla forte, spesso impari e selvaggia concorrenza dei prodotti provenienti da paesi terzi, non rispondenti ai medesimi standard qualitativi di quelli europei, ha voluto avviare un processo di consultazione che prelude alla definizione di un quadro legislativo a tutela della qualità che gli agricoltori pugliesi chiedono a gran voce da troppo tempo’.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright