The news is by your side.

Vico del Gargano/ Custodire i giardini di agrumi

28

Una delegazione dell’Istituto Sperimentale per l’Agrumicoltura di Acireale, su mandato della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, accompagnati dall’Assessore all’Agricoltura del comune di Vico del Gargano, Roberto Budrago, dal Responsabile Agrumicoltura dell’Ispettorato Agricoltura di Foggia, Giovanni Granatiero, dal prof.Nello Biscotti agronomo, da Dino Saggese dell’Oasi Agrumaria, hanno visitato i giardini di agrumi per verificare lo stato attuale di conservazione e la coerenza alle finalità della legge sul recupero degli agrumeti, in fase redigente presso la Commissione della Camera. Nell’incontro di lavoro è stato sottolineato la finalità e gli obiettivi che la legge si propone: la ricostituzione e la conservazione di un habitat e di un paesaggio tipico caratterizzato da una forte valenza storica, socioculturale e ambientale.
Il lavoro dell’agrumicultore – ha detto il prof. Biscotti – oggi non si misura più in termini economici ma paesaggistici e storici, poiché questa agricoltura è la nostra storia fatta di tipologie, sapori, caratteristiche e peculiarità del nostro territorio.
L’Assessore Budrago ha riconosciuto il valore di sostegno della legge per incentivare e salvaguardare la presenza degli agricoltori nelle campagne come veri manutentori del territorio, contro il grave fenomeno dell’abbandono e la ricaduta sull’ecosistema.
L’Ispettore Granatiero ha evidenziato l’impegno della Regione Puglia nella salvaguardia delle specificità ed il mantenimento degli ecotipi a partire proprio dai giardini di agrumi.

Angelicchio Michele


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright