The news is by your side.

Sannicandro/ Il “Risveglio” di Manduzio con le note di Pasquale Troia sarà presentato il 31 marzo

28

 

Si chiama «Fonte di ogni bene» e raccoglie canti di di risveglio ebraico composti dal 1930 al 1945 a San Nicandro da Donato Manduzio, Concetta Di Leo, Maria Frascaria. Il libro sarà presentato martedì prossimo, 31 marzo alle 19,00 nell’auditorium di Palazzo Fioritto. Il libro di Francesco Lotoro e Paolo Candido, con note critiche del viestano Pasquale Troìa, ha in allegato un cd musicale. Il testo narra la storia di Donato Manduzio (1865 —1948) e della conversione all’ebraismo di un buon numero di sannicandresi. Manduzio era un bracciante tornato invalido dalla Prima guerra mondiale.

 Durante la convalescenza Manduzio sì interessò di religione e leggendo la Bìbbia realizzò che occorresse seguire il Dio d’lsraele. Manduzio quindi riuscì a stabilire i contatti con la comunità ebraica di Roma. Da qui il «risveglio». La comunità del Manduzio non solo crebbe ma sviluppò una propria letteratura poetica e musicale. Alla presentazione interverranno, oltre agli autori, il sindaco Costantino Squeo, Grazia Gualano, ricercatrice di storia dell’ebraismo sannicandrese e il docente della pontificia Università S. Tommaso D’Aquino, Pasquale Troia. Durante la serata è prevista l’esecuzione di canti del repertorio ebraico sannicandrese a cura della classe di canto di Rosa Ricciotti docente al conservatorio «Giordano», sede di Rodi Garganico.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright