The news is by your side.

Bari «azzurra» nei tre giorni di festa per il grande calcio

23

  Per fortuna che – a questo mondaccio – ci pensa lo sport a favorire gli scambi e l’intercultura tra popoli lontani e diversi. Oddio, lontani magari sì, ma diversi mica tanto. Diversi per un piccolo, fondamentale particolare: loro hanno in dono divino la madrelingua inglese, un jolly fenomenale, per dirla con l’avvocato Agnelli (che lo diceva di Platini) «come avere una credit card no-limits nel momento del bisogno». Noi al massimo possiamo ribattere con le cozze e il mare. Ma sappiate che non è esattamente la stessa cosa.

Eccoli, gli irlandesi che marciano orgogliosi e festanti verso la Puglia, verso Bari. I primi spunteranno già nel pomeriggio di oggi, qualcuno domani, tantissimi martedì. Da Dublino i voli per Roma sono esauriti da mesi e ai fratelli gaelici non par vero di farsi un paio di giorni nella caput mundi prima di fiondarsi a vedere i verdi del Trap sfidare i campioni del mondo al San Nicola. Nazione giovane e in gran rilancio, gli abitanti dell’isola verde hanno un sentimento forte di unione con l’Italia. E non perdono occasione di venirci ogni qual volta se ne prospetta l’occasione.

Stavolta il piatto è ricco, ricchissimo. E gli enti territoriali baresi ne hanno colto l’opportunità per presentare al mondo una sorta di «Prodotto Puglia», offrendo un ricco programma di iniziative presentate nella sala stampa dello stadio San Nicola dal sindaco Emiliano e dagli assessori comunali allo Sport Elio Sannicandro, alla Cultura Nicola Laforgia, alla Mobilità Antonio Decaro, insieme all’assessore provinciale alla Cultura Fabio Losito, al presidente dell’APT Franco Chiarello e al presidente dell’Amtab Antonio Di Matteo.

Intanto, torna a Bari per la seconda volta la Coppa del Mondo che viaggia insieme agli azzurri. Appuntamento alla sala consiliare domani e martedì dalle 10 alle 18, mercoledì dalle 9 alle 13. E mercoledì è anche il giorno dell’incontro ufficiale tra le delegazioni delle due federazioni calcistiche, all’ora dell’aperitivo, sempre in Comune. Presenti i massimi dirigenti sportivi ovviamente e l’ambasciatore della Repubblica di Irlanda a Roma, che da domani aprirà un consolato provvisorio in città per risolvere al volo tutti quei problemi di documenti o tutela che potrebbero sorgere. Cinque gli infopoint allestiti per assistenza ai tifosi di San Patrizio. Due sportelli funzioneranno 9-21 piazza Moro e in piazza del Ferrarese, due saranno presidi mobili (aeroporto e stazione centrale), l’ultimo funzionerà la sera della partita allo stadio San Nicola in Curva Sud. Inoltre, le amministrazioni regionali, provinciali e comunali, la Camera di Commercio e l’Apt hanno predisposto un depliant informativo in lingua inglese, una mappa, un free-press in inglese, un desk per esposizione e degustazione di prodotti tipici pugliesi presso la sala Murat, dove sarà possibile anche concordare visite guidate nella città vecchia. L’Amtab metterà a disposizione invece gli autobus per il trasporto gratuito dal centro città per e dallo stadio. Due terminal a disposizione dei supporter irlandesi: piazza Massari e largo Giannella (ex piazza Diaz) che saranno collegati ogni dieci minuti con la Curva Sud, a partire dalle 17. I tifosi italiani potranno, invece, utilizzare il terminal di piazza Moro, capolinea lato Curva Nord. Ovviamente funzionerà «au contraire» anche a fine match.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright