The news is by your side.

Il Manfredonia serve il poker all’Isola Liri. Salvezza più vicina

20

Era dal 28 gennaio del 2007 che il Manfredonia non segnava quattro reti al Miramare in una gara di campionato. Quella volta nell’ex C1 fu l’Avellino di Galderisi a soccombere per 4-0. Oggi a cadere sotto i colpi di Arigò e compagni è stata l’Isola Liri, sconfitta per 4-1 e scavalcata in classifica proprio dai biancocelesti che a sette giornate dalla fine del campionato sono a quattro punti dalla salvezza diretta. Già al 3′ il Manfredonia è in vantaggio: assist di Sifonetti per Arigò che supera in uscita il portiere. Passano cinque minuti e i padroni di casa raddoppiano con un bel diagonale di Romano. Il Manfredonia insiste e sfiora il terzo gol almeno in altre tre circostanze, con Arigò (12′), Marchano (15′) e Romano (23′). Ma il 3-0 arriva al 40′ con Patti, autore di una travolgente azione personale. Nella ripresa al 4′ in rete ancora Arigò, mentre l’Isola Liri accorcia le distanze all’8′ con Sannibale che risolve una mischia davanti a Pelagotti.. Durante il primo tempo, rissa nel settore riservato ai tifosi laziali: alcuni sostenitori dell’Isola Liri hanno cercato di aggredire un dirigente laziale. Il pronto intervento della Polizia ha evitato il peggio.

Saverio Serlenga


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright