The news is by your side.

Vieste/ Approvato il Bilancio 2009

26

Questa mattina in quattro ore di discussione il Consiglio Comunale di Vieste ha approvato il Bilancio di previsione 2009 ed il Sindaco Ersilia Nobile ha incassato la fiducia della sua maggioranza..anche con qualche distinguo. In apertura di seduta il Presidente del Consiglio Comunale Michele Mascia ha fatto osservare un minuto di raccoglimento per le vittime viestane e non del terribile terremoto di l’Aquila, poi c’è stato un intervento del Sindaco Ersilia Nobile che ha comunicato al Consiglio tutte le iniziative che si intendono adottare, sono intervenuti i Capi Gruppo Consiliari che hanno espresso cordoglio alle famiglie viestane e solidarietà alle vittime di questa tragedia.
L’Assessore Antonio D’Errico ha proposto di devolvere le indennità degli amministratori viestani ed i gettoni di presenza relativi al mese di aprile dei consiglieri comunali sul conto corrente della protezione civile.
La discussione sul bilancio è stata lunga ed animata ed incentrata soprattutto sul piano triennale delle opere pubbliche dove il confronto è stato acceso e serrato e dove sia maggioranza che opposizione non hanno trovato accordo.
La scelta dell’esecutivo è stata quella di portare a compimento le opere pubbliche avviate dalla precedente amministrazione e non portate a termine, la piscina coperta innanzitutto e gli impianti sportivi in zona 167.
Alla minoranza non è piaciuta l’idea di nascondere il voler fare col non poter realizzare, vendere i locali comunali dell’ex depuratore comunale e vendere i locali del museo civico situati nel centro storico non è un operazione che porterà ai risultati previsti dalla maggioranza, le somme secondo la minoranza non hanno riscontro nella realtà e quindi è chiaro che se quelle operazioni non si realizzeranno..nemmeno le opere si completeranno e quindi meglio farle con un progetto finanza che dà più garanzie evitando così di vendere immobili comunali che possono avere un interesse pubblico diverso.
Tante e troppe le discussioni su questo accapo, la minoranza ha fatto di tutto per modificare le scelte dell’esecutivo e le due proposte di stralciare la vendita dell’ex depuratore e dei locali del museo civico..fatte dalla minoranza, sono state respinte con un voto di astensione del consigliere Gino Dirodi che su questa scelta non è sembrato in sintonia con la sua maggioranza.
Alla fine la discussione sul bilancio non c’è stata come era nelle previsioni, solo l’intervento di Mauro Clemente che ha criticato il Sindaco Ersilia Nobile sulle scelte fatte nel bilancio, e stigmatizzando il modo superficiale come lo si è redatto, a suo avviso la Giunta ha le idee annebbiate e non accetta il confronto con la minoranza per cui è del tutto inutile dibattere l’argomento.
In fase di approvazione c’è stata la dichiarazione di voto del Presidente del Consiglio Michele Mascia che ha ribadito il suo appoggio politico al Sindaco e quindi il voto favorevole all’approvazione del bilancio ma ha criticato ancora una volta l’atteggiamento della Giunta Ersilia Nobile che non vuole confrontarsi sulle scelte né dai cittadini e nemmeno tra i consiglieri comunali che sostengono questa maggioranza, un assenza di dibattito grave visto che il bilancio è l’atto politico più importante di un’Amministrazione Comunale.
Mascia ha ricordato al Sindaco che fuori dalle mura del Comune ci sono tanti sostenitori del PDL che vogliono confrontarsi ma che sono impossibilitati a farlo per volere di questa Giunta Comunale che si è chiusa a riccio.
Mascia ha parlato del 1° congresso che ha celebrato la nascita del PDL dove il leader nazionale Silvio Berlusconi ha tenuto a precisare che il PDL è il partito della gente che è nato tra la gente..evidentemente ha detto Mascia a Vieste questo eco di cambiamento non è ancora arrivato.
Il Bilancio è stato poi votato dalla maggioranza mentre i 7 consiglieri dell’opposizione hanno votato contro.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright