The news is by your side.

MISSIONE FINLANDIA PER LA CANDIDATURA AL MONDIALE 2012 DELL’ORIENTEERING

23

 

“La candidatura del Gargano è certamente tra le più forti, e a fare la differenza potrebbe essere proprio l’alta valenza dell’offerta turistica che la zona offre”.
A parlare è Barbro Rönnberg,segretario generale della Iof(International orienteering federation), che nella giornata di lunedì ha accolto, unitamente al direttore generale della federazione locale, Mika Kulmala presso il quartier generale dello sport finlandese, la delegazione garganica in missione per sostenere la candidatura per i mondiali di specialità del 2012, fortemente sostenuta dalla Regione Puglia(l’assessore Guglielmo Minervini), dalla Provincia di Foggia, dal Coni e dal Parco del Gargano.

Una vera e propria spedizione completa dal punto di vista politico, tecnico, della comunicazione e del marketing., quella che lo scorso week end ha presenziato alla Jukola, la più importante gara internazionale di orienteering.

Infatti, erano presenti Giandiego Gatta, presidente del Parco del Gargano, Nicolino Sciscio, in rappresentanza dei sette Comuni che hanno aderito al progetto(Vico del Gargano, Rodi Garganico, Peschici, Vieste, Ischitella e Monte Sant’Angelo), Gabriele Viale, event manager e rappresentante della Fiso, Pier Francesco Di Stolfo, operatore televisivo(rappresentante della nascente tv satellitare Gargano Channel) e i consiglieri provinciali Emilio Gaeta, Rocco Ruo, Antonio Potenza e Giuseppe Moscarella. L’ incontro con gli alti vertici dell’orienteering internazionale, è stato costruttivo e positivo, ed ha consolidato le chance di portare a casa il prestigioso risultato.

 

Leit motiv dell’incontro istituzionale, nel corso del quale il Parco del Gargano ha omaggiato le due federazioni con magliette raffiguranti i posti simbolo del territorio, è stato la valorizzazione della natura e dell’ambiente, come volano di crescita economica.

 

“Oltre all’evento sportivo-ha esplicitato Giandiego Gatta, presidente del Parco-, c’è l’intenzione di fare un gemellaggio per le eccellenze della biodiversità, delle quali la Finlandia rappresenta l’eccellenza mondiale assoluta. Per fare tutto ciò, sto promuovendo l’idea di creare un network dei Parchi del Sud Italia e del Mediterraneo. Acceleratore di questo progetto, sarà la partecipazione attiva delle scuole italiane e nord europee-sottolinea-. Questa delegazione, composta da rappresentanti istituzionali, tecnici e dei media, è venuta fino in Finlandia perché crediamo fortemente nell’orienteering, che può e deve diventare motivo di crescita del territorio. In virtù di questo, sono in partenza degli studi per creare pacchetti turistici integrati, che sappiano raccordare e valorizzare anche zone meno note come i laghi e l’entroterra. Mettiamo sul piatto elementi unici come l’archeologia, i centri storici e il turismo religioso. Il Parco crede che questa sia la via da seguire per il futuro, in quanto si tratta di uno sviluppo ecosostenibile”.

 

Anche i rappresentanti dell’Ente Provincia, Rocco Ruo, Antonio Potenza, Emilio Gaeta e Giuseppe Moscarella, hanno avanzato proposte e promosse. “L’orienteering sarà il fiore all’occhiello di tutto il Mediterraneo-dichiara Ruo-. Il mondiale non sarà solo una kermesse, una passerella, ma un’occasione di rilancio economico per tutto il territorio. Abbiamo un ampio ventaglio di offerte da proporre, dalla cultura all’enogastronomia, dal folklore ai monumenti”. I rappresentanti dell’Ente Provincia di Foggia, hanno anche fatto sapere che in caso di assegnazione del mondiale, la stessa istituzione si accollerà le spese per permettere l’evento. Quindi, Ronnberg, ha concluso l’incontro con un suo intervento. “Il mondiale è un evento appetito da molti, e l’assegnazione avverrà sul fil di lana. Io, dal mio canto, vi suggerisco di insistere su questa strada anche in caso di bocciatura quest’anno, perché certamente con la valenza turistica del vostro territorio, avete tutte le carte in regola per organizzare un mondiale”. Una bella e concreta analisi, è stata fatta anche da Kulmala.

 

“E’ nostro grande desiderio pianificare il più presto possibile una più importante sponsorizzazione del marchio Gargano, che già ha fatto il suo esordio sulle maglie da gara della nazionale finlandese. Nella prima gara, il marchio è stato visto da 500mila telespettatori, giacchè la notizia è stata trasmessa su tutti i più importanti tg del YLE(la Rai finlandese)-aggiunge-. Ai mondiali di agosto, l’emittente di Stato, trasmetterà in diretta per 30 ore le gare, e di conseguenza anche il logo Gargano avrà i suoi benefici.
Questo vostro simbolo, compare tra sponsor prestigiosi, come ad esempio la Mercedes. Io auspico fortemente, che il Gargano partecipi con un ruolo importante alla Jukola 2010, per a quale è previsto un record assoluto di partecipanti-conclude-. Io sostengo la vostra candidatura al mondiale, e credo che ci siano buone possibilità per portare in porto con successo l’operazione”.
Ma, aldilà degli aspetti puramente sportivi e tecnici, la trasferta finlandese, per la delegazione garganica, è stata importante per avere un feed beck sulla promozione turistica del territorio. Il risultato è andato oltre qualsiasi aspettativa. 4mila volantini per la promozione dei five days di ottobre(un’intera settimana dedicata all’orienteering) e del mondiale, sono andati finiti nel giro di un ora, così come sono andati a ruba le brochure delle strutture turistiche del Gargano.
Lo stand è stato letteralmente preso d’assalto da visitatori ed atleti, attratti dalla dinamicità dei colori e dei prodotti del territorio, che si sono distinti dalla monocromaticità degli altri competitors. Un centinaio di persone, hanno anche confermato la volontà di venire ad ottobre, non solo per partecipare alle gare di orienteering, ma anche per frequentare corsi di cucina e visitare gli affascinanti centri storici.

 

Molto successo, dimostrando di essere un valido attrattore e un importante jolly da giocarsi in chiave candidatura, lo ha avuto il video realizzato da Pier Francesco Di Stolfo, dove in soli tre minuti, si riesce a fare un giro veloce ed esauriente di tutte le eccellenze del Gargano. Tra il nostro territorio e la Finlandia può nascere davvero una sinergia importante e decisiva per lo sviluppo del futuro, e il fatto che, sabato nel nord del paese scandinavo, c’erano 25°, un cielo terso e un solo splendente, tipici del Gargano(anziché pioggia, fredda e buio), fa ben sperare.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright