The news is by your side.

Vico del Gargano: Mastromatteo suona Bach.

19

Anche le anime degli Eccitati si sono fermate un attimo dal raccontare di Confucio e dei Padri della Chiesa per ascoltare il violoncello del Maestro Francesco Mastromatteo. “ Io scrivo per Dio” diceva J. S. Bach, e quale migliore sede della chiesa del Purgatorio, dall’acustica perfetta, per ascoltare un concerto da dio. Suite n. 3 in do maggiore e Suite n.6 in re maggiore hanno riempito di note gravi e solenne gli altari, i capitelli, le statue dei santi e le file dei banchi pieni di pubblico. Questo giovane, virtuoso Maestro, frutto garganico che risiede in Texas, dove è componente della Plano Symphony e della Irving Symphony, che è stato definito dal Dallas Morning News “virtuosic end passionate musician” , che si è esibito in trio con Francesco Manara, primo violino della Filarmonica della Scala, che ha ricevuto il Meadows Synphony Award 2007 e tante, tante altre cose ci ha fatto dono di una indimenticabile serata. Grazie, Francesco e arrivederci a presto!

Michele Angelicchio


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright