The news is by your side.

Vieste/ Rischia di annegare viene salvato in mare

23

Un pensionato vicentino di 65 anni è stato tirato a riva nella zona di S. Felice. Ha perso i sensi durante il bagno per un probabile malore. Ora è ricoverato in condizioni serie
 

 

È stata la prontezza di una donna, che dopo un po’ non l’ha più visto emergere dall’acqua ed ha dato l’allarme, a consentire ad un bagnino di correre in suo aiuto. Ora Francesco Perin, pensionato vicentino di 65 anni, è ricoverato in ospedale in condizioni serie, ma si sta riprendendo e si salverà. Ha rischiato seriamente di morire annegato.
Il dramma è avvenuto domenica nel primo pomeriggio nella zona di S. Felice. Perin, con i famigliari e un gruppo di amici, da alcuni giorni è in vacanza in Puglia, in zone che frequenta da molti anni poiché un cognato è originario del Foggiano e lo ospita in un’abitazione di proprietà.
In base ad una prima ricostruzione, domenica Perin aveva mangiato in casa e quindi si era recato in spiaggia con la moglie. Aveva deciso di andare a fare un bagno, non molto al largo. Ma, mentre era in acqua, è stato colto da un malore improvviso, forse dovuto al fatto che non aveva ancora digerito. Ha poi spiegato di essersi sentito mancare, e di non ricordarsi nient’altro.
Nel punto in cui si è sentito male, l’acqua non è altissima, ma sufficiente per far annegare un uomo. Perin, infatti, avrebbe perso i sensi.
La testimone si è messa ad urlare attirando l’attenzione della moglie del pensionato e di un giovane di un gruppo di soccorso in mare, che si è subito tuffato individuando il vicentino fra le onde. Il bagnino ha raggiunto Perin, gli ha sollevato la testa ed ha iniziato a trascinarlo verso riva. Nel frattempo, era stato dato l’allarme affinché giungesse in spiaggia un’ambulanza.
A Perin è stata praticata la respirazione bocca a bocca, e quindi è stato sottoposto ad una serie di interventi di primo soccorso. È stato poi trasportato d’urgenza al pronto soccorso, e successivamente è stato ricoverato.
Ieri, da Vicenza, è partito uno dei figli per andare a prestargli assistenza e per stare accanto alla madre, molto provata per lo scampato pericolo, e ai parenti che si augurano che Francesco possa riprendersi in fretta e senza conseguenze dal rischio di annegamento.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright