The news is by your side.

Coppa Italia, la 45 edizione prenderà il via domenica

11

La 45° edizione della Coppa Italia prenderà il via domenica prossima. Con la fase regionale del torneo prenderà il via la nuova stagione agonistica dei Dilettanti, che sarà presentata venerdì prossima nella 5’ edizione della Festa dei Calendari alla Selva di Fasano.
 La coppa – detenuta dal Casarano – vede ai nastri di partenza le 18 squadre di Eccellenza. Chi vince il trofeo regionale andrà a caccia di quello tricolore e dell’eredità della Virtus. Per la Promozione il premio è ghiotto: il 3° posto nella graduatoria dei piayoff (e, quindi, buone possibilità di ripescaggio: anche se la non proprio felice idea di riportare l’Eccellenza da 18 a 16 squadre renderà promozioni, retrocessioni e ammissioni molto più complicate).
Due triangolari e sei confronti diretti perla «Premier League» di Puglia. Le «repubbliche marinare» faranno partire col botto la coppa: Risceglie e Trani (al Don Uva il3O) hanno come terzo incomodo il Liberty Molfetta. Probabile l’esordio a Trani per Tonino Pisano (anziano attaccante campano, ex Manfredonia), ultimo mattone del sontuoso edificio voluto da Ninì Flora. Nell’altro triangolare di fronte subito Corato e Terlizzi con l’Altamura alla finestra. I sei accoppiamenti (criterio della viciniorità): Cerignola-Lucera, Locorotondo-Castellana, Massafra-Grottaglie, Nardò-Copertino, Sogliano-Maglie e Taurisano-Tricase. Niente male come avvio di annata. Anche se sarebbe auspicabile in un futuro magari anche immediato (dai quarti, che scattano l’8 ottobre, ritorno il 22; finalissima il 18 febbraio) introdurre il sorteggio integrale, vista la caratura delle protagoniste.
Il torneo riservato alle squadre di Promozione vede affrontarsi le 50 squadre iscritte al campionato cadetto. Anche in questo caso sarebbe stato più spettacolare effettuare il sorteggio integrale per consentire «esperienze» diverse e trasferte sempre istruttive per squadre che investono il più delle volte centinaia di migliaia di euro e sono in-vece trattate (con la loro stessa complicità) come club di Terza categoria.
Dunque, i 32imi di finale vedranno di fronte, dal 13 settembre (il campionato comincia il 20): Real Barletta-Vieste, Ascoli Satriano-Canosa, Ruvo-Minervino, San Paolo-Soccer Modugno, Valenzano-Grumese, Santeramo-Leonessa Altamura, Mola-Rutiglianese, Putignano-Polignano, Martina-Alberobellonoci, Crispiano-Mottola, Carosino-Maruggio, Manduria-Erchie, Atietico Mesagne-Mesagne 1929, Boys Brindisi-Real Squinzano, Novoli-Galatina, Racale-Muro. La finalissima è prevista per giovedì 18marzo2010.
Auspicabile, magari a fine stagione, una Supercoppa regionale con sfida a tre fra le vincenti delle due Coppe Italia regionali e quella della Coppa Puglia, manifestazione riservata alle squadre di Prima e Seconda categoria.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright