The news is by your side.

Concorso truccato all’ASL 3 condanne: 14 mesi a Troiano

15

Condannati ad un anno e 2 mesi di reclusione per tentato abuso in atti d’ufficio e falso l’ex commissario straordinario dell’Asl ed altri due funzionari dell’azienda sanitaria. L’inchiesta di Procura e Digos riguarda il bando di concorso per logopedisti, poi bloccato, dove si sarebbe falsificata la graduatoria approvata dalla commissione esaminatrice per favorire due candidate, tra cui la moglie di un deputato (non è imputata). I giudici della prima sezione penale del Tribunale di Foggia (presidente Antonio De Luce, a latere Carmen Corvino ed Elisabetta Tizzani) hanno condannato a 14 mesi di reclusione l’ex commissario straordinario dell’Asl Donato Troiano, 61 annidi Monte Sant’Angelo; Romolo De Francesco, foggiano di 62 anni, direttore dell’area gestione del personale Asl; Maria Rosaria Daniello ,cerignolana di 58 anni, direttore amministrativo. I tre imputati si dichiarano innocenti; gli avv Pietro Schiavone, Raul Pellegrini e Carmine Di Paola faranno appello contro il verdetto di primo grado. Sostanzialmente accolta la tesi del pm Antonio Laronga: chiedeva 3 condanne a 2 anni di reclusione. Gli imputati dovranno risarcire i danni, da quantificare in un’eventuale causa civile, all’Asl ed ad una logopedista che si era sentita danneggiata dalla presunta falsificazione della graduatoria: l’avv Antonella Nigro di parte civile chiedeva un risarcimento di 50mila euro. Al centro del processo il bando di concorso bandito dall’Asl il 4 gennaio 2007 per incarichi temporanei di logopedista.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright