The news is by your side.

Cagnano Varano, armi e droga: due arresti

16

Ciò che più sorprende tra le armi sequestrate a Cagnano Varano è la presenza di una penna-pistola: una biro modificata ma con le stesse potenzialità di una normale arma da fuoco cioè in grado di uccidere chiunque.  E’ quanto hanno recuperato i carabinieri della stazione del centro Garganico unitamente a quelli della Compagnia di san Giovanni Rotondo, nel corso di un’operazione che ha portato all’arresto di Leonardo Nicola Stefania di 27 anni e Guido Ilario D’Amore di 33 anni accusati, a vario titolo, di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione illegale di armi. Recuperate, oltre alla penna-pistola, anche numerosi dosi di stupefacente, di tipo cocaina e eroina: droga destinata, secondo gli inquirenti, ad alimentare il mercato illecito di Cagnano. In un locale in uso allo Stefania, nascosti sotto un divano, i militari hanno ritrovato due pistole a tamburo, una balestra e la penna pistola, più un sacchetto contenente circa 100 grammi di cocaina. Mentre a casa di D’Amore sono stati recuperati 10 grammi di eroina, occultati in alcuni contenitori per pellicole fotografiche, nonchè la somma contante di 800 euro, secondo gli investigatori dell’Arma, provento dell’attività illecita di spaccio.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright