The news is by your side.

Influenza A, negli ospedali pugliesi 15 pazienti critici

27

Finora 57 casi hanno richiesto assistenza respiratoria.

 

Influenza A: negli ospedali pugliesi 15 pazienti in condizioni critici. Allo stato attuale sono ricoverati in ospedali pugliesi 54casi di sindrome influenzale da A/H1N1v che hanno necessitato di assistenza respiratoria critica. Fino all’altro ieri erano 48. I pazienti sono compresi in un range di eta’ dai 2 agli 84 anni.

Le vittime sono 12 (l’ultima è una 34enne di Foggia con sindrome di Down). L’influenza A sta calando, ma tra poco tempo arriverà l’influenza stagionale. Questo è il parere emerso dal 26° Congresso Simg (Società’ Italiana di Medicina Generale) in corso a Firenze. In base alle statistiche presentate, gli italiani colpiti dal virus H1N1 sono 682.000, rispetto agli oltre 750.000 della rilevazione precedente.

Tale declino dell’ondata di pandemia, già in atto, raggiungerà il punto più basso a dicembre, con un bilancio totale di 6 milioni di casi. A fine 2009-inizio 2010 partirà la stagionale, con un’incidenza probabile di 8 milioni di casi, la più grave degli ultimi 10 anni. La nuova influenza A/H1N1 incute maggior timore dopo il decesso delle due persone in Francia affette dal virus mutato.

Ma il viceministro alla Salute, Ferruccio Fazio rassicura: “Non c’è da preoccuparsi”. Nel corso di un intervento al congresso nazionale della Società italiana di medicina generale (Simg) in corso a Firenze, Fazio non si è detto sorpreso della mutazione del virus, aggiungendo: “Non sono mutazione che poi si trasmettono come virus mutato.

Per il momento è solo la dimostrazione che i virus che hanno una elevata trasmissibilità possono mutare – ha aggiunto -. E quindi bisogna prendere le precauzioni necessarie che abbiamo preso”. Il viceministro ha anche rassicurato sulla validità del siero: “Il vaccino attuale e’ sempre valido”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright