The news is by your side.

Cagnano Varano/ rispettato il patto di stabilita’. Appaltate nuove opere pubbliche

22

«Un impegno rispettato e un segno di buona amministrazione». Così il sindaco Nicola Tavaglione commenta il rispetto del Patto di Stabilità, anche per il 2009, da parte del Comune di Cagnano Varano.
«Qualche consigliere regionale del centrodestra o i suoi sodali, invece di pontificare sulle altrui mancanze, dovrebbero prendersela con il governo di Berlusconi che ha tagliato i fondi agli enti locali, costringendo le amministrazioni comunali a fare i salti mortali per rispettare il patto di stabilità – afferma ancora il sindaco Tavaglione – per cui la nostra amministrazione, pur avendo già da tempo ottenuto il via libera a numerose opere pubbliche si è vista costretta ad appaltarle con ritardo i lavori per non venire meno al patto di stabilità. Il rispetto delle regole contabili hanno reso il Comune di Cagnano Varano tra i più virtuosi della Capitanata. Tuttavia, nonostante le ristrettezze economiche, a cui ci ha condannato il governo di centrodestra, il nostro Comune è tra i pochi enti locali che appalta lavori, che crea, quindi, occupazione e getta le basi per lo sviluppo economico del territorio».
Lungo l’elenco delle opere pubbliche finanziate, appaltate e pronte a partire.
«Abbiamo opere pronte o già iniziate per oltre sette milioni di euro», afferma Tavaglione.  «Opere che permetteranno di migliorare non solo la viabilità cittadina, ma anche di gettare le basi per lo sviluppo economico, intervenendo in aree come la Laguna e la zona Pip (tra le poche nel Gargano ad avere tutti i 15 lotti assegnati e l’intera area urbanizzata), importanti punti di riferimento per l’economia del nostro Comune», sostiene Tavaglione.
«Pur con il cappio al collo, messoci da Tremonti e dal governo Berlusconi – afferma ancora Tavaglione – abbiamo garantito interventi per la riqualificazione del Centro storico; avviato a soluzione l’annoso problema della fogna bianca, così come la viabilità delle strade rurali. Sono stati appaltati i lavori di riqualificazione della zona Madonna di Loreto. E ancora daremo, dopo l’approvazione del regolamento regionale che disciplina la pesca e la molluschicoltura nelle acque della Laguna di Varano e dopo aver scontato i ritardi del via libera da parte del demanio marittimo, nuovo impulso allo sviluppo dell’area lagunare con la realizzazione delle paratoie mobili a Foce Capoiale e la sistemazione del Lungo Lago».
Evidenzia ancora il sindaco di Cagnano Varano: «Pur nelle ristrettezze del Patto di stabilità, dopo 75 anni, saranno sostituiti tutti gli infissi alla scuola elementare “Giannone” e messa in sicurezza la scuola materna Via Taranto».
«Qualcuno del Pdl – conclude il sindaco – prima di venire in gita turistica a Cagnano Varano e accusare l’amministrazione comunale di incapacità a portare a termine progetti e opere pubbliche, dovrebbe avere il buon gusto di documentarsi per evitare clamorose smentite e ridicoli autogol».


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright