The news is by your side.

Verso le Regionali / Sondaggi, Vendola è in testa ma Palese si sta avvicinando

15

Dopo i rilevamenti del Sole 24Ore che assegna al presidente uscente della Regione il 46,9% si percepisce un aumento dei consensi per lo sfidante. Nichi Vendola è in testa: 4 punti sopra al candidato del centrodestra.

 

Nichi Vendola è dunque in testa di quattro punti nei confronti dello sfidante principale del centrodestra, Rocco Palese. Lo dicono i sondaggi che dai primi di febbraio hanno cominciato a monitorare i candidati delle regionali di fine marzo confermando il trend iniziale. Lo ha certificato Il Sole 24Ore di ieri che ha dedicato alla sfida in Puglia un’intera pagina. Tutto bene dunque? Secondo Il Sole sì, anche perché Nichi Vendola ha dalla sua un doppio vantaggio: la popolarità e la presenza di un terzo competitor come la sen. Adriana poli Bortone che sebbene molto più staccata è più conosciuta di Rocco. Un errore strategico per il centrodestra che mirava alla rivincita dopo la concente sconfitta subita da Raffaele Fitto cinque anni fa.

Vendola, dunque è in testa con il 46,9% contro il 42,9 di Rocco Palese, il 9,5 della Poli Bortone e molto più indietro il candidato di Alternativa Comunista, Michele Rizzi, con lo 0,7. Allo stesso tempo il sondaggio condotto da Ipsos rileva che c’è ancora un terzo dell’elettorato indeciso. Ma anche questo per Vendola non rappresenterebbe un problema. Se lo si incrocia con la notorietà si nota sùbito che Nichi è conosciuto dal 97% dell’elettorato, contro il 71% della Poli Bortone e il 60 di Palese. Solo il 16 per Rizzi. Anche per il gradimento Vendola viene apprezzato da 43 elettori ogni cento della Poli.

Altro punto di forza il voto cattolico. Nonostante sia comunista e omosessuale dichiarato Vendola raccoglie più consensi degli sfidanti tra i cattolici impegnati (29%) rispetto a Palese (24%) e Adriana Poli Bortone (9). Idem per i praticanti assidui (33%) e per quelli saltuari (32%) ma in questo caso a pari merito con Palese. Infine il giudizio dell’elettorato sul governo regionale uscente è positivo per il 54% del totale degli elettori, negativo per il 37.

Tutto bene, dunque? Niente affatto. Nonostante queste condizioni favorevoli i sondaggi rivelano che il consenso per Vendola in realtà non sia mai aumentato. Tranne qualche sondaggio che lo ha portato al 48 non si è mai avvicinato più di tanto a quella metà dell’elettorato che lo metterebbe al riparo di sorprese. Che invece è la carta che sta avventurosamente giocando, al contrario, il suo avversario che pure non fa mistero di voler vincere tant’è che lo dice spudoratamente anche per innervosirlo.

Non a caso ieri, mentre Il Sole 24Ore pubblicava il sondaggio, favorevole a Vendola, il coordinatore regionale del Pdl, sen. Francesco Amoruso vede il bicchiere pieno. “Il centrodestra – dice – è vicino alla gente e ai suoi problemi. E la gente questo lo sa. Lo dimostra ogni giorno sempre di più con la vicinanza a Rocco Palese che, ovunque vada, è accolto con calore e con fiducia.

Il bagno di folla al TeatroTeam di Bari, con oltre cinquemila persone e tante altre che, purtroppo, non sono riuscite ad entrare, e quello al Politeama di Lecce, sottolinea la grande voglia di cambiamento dei pugliesi. Le note vicende politiche che stanno interessando la candidatura della Poli Bortone scaricata dall’alleato Udc, ma anche tutte le contraddizioni interne al Pd che rilevano, a dispetto della pubblica ritrovata amicizia tra Vendola ed Emiliano, differenze sostanziali e irrecuperabili nel centrosinsitra, significano una cosa: solo il centrodestra è unito e compatto sulla candidatura di Rocco Palese. Lo chiamano burocrate, lo definiscono ragioniere. Pensano di offenderlo. Rocco Palese ha la colpa, ai loro occhi, di saper leggere le carte truccate della politica di governo di centrosinistra che ha riportato la Puglia, in questi cinque anni, ad una esposizione debitoria di oltre un miliardo di euro. Ha la colpa di saper gestire i conti e di fare le pulci alle delibere degli sprechi e delle consulenze a piene mani”.

La tenuta o meno del polo di centro è dunque la vera partita che da qui al 28 marzo si giocherà in Puglia. Il sondaggio de Il Sole per la prima volta ha rilevato che i consensi per la candidata presidente di Udc-IoSud-Mpa, la sen. Adriana Poli Bortone, per la prima volta sono scesi sotto il 10%. Anche nei voti alle liste quella di IoSud viene data sotto la soglia del 4%, il minimo perché possa scattare il seggio in Consiglio regionale. Il fatto vero è che mentre Rocco Palese macina chilometri e chilometri, consumandosi anche le suole, per girare la Puglia in lungo e in largo, Nichi Vendola sembra più interessato ad apparire sui tg nazionali, a fare il leader della sinistra piuttosto che a girare la Puglia. E poiché anche i partiti non lo stanno aiutando molto, lo stesso Partito Democratico appare sotto tono, le iniziative ben organizzate di Rocco Palese stanno conquistando rapidamente la scena. E i sondaggi lo rivelano.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright