The news is by your side.

Calcio/ Atletico Vieste – Real Barletta = Promozione in Eccellenza….

36

Giovedi scorso il Canosa non è andato oltre il pareggio nella gara di recupero con lo Japigia Valenzano, 1 – 1 il risultato finale con il Canosa che sperava nell’ultimo tentativo di rimonta. Il campionato di promozione a questo punto può dirsi virtualmente chiuso a vantaggio dell’Atletico Vieste che per la matematica certezza ha bisogno ancora di 9 punti sui 18 in palio per le ultime sei giornate di campionato.
Il calendario offre un bonus di tre punti (quello del Ruvo) e tre partite in casa..l’Atletico Vieste deve naturalmente gestire con intelligenza l’enorme pressione esterna.
Un Canosa naturalmente stordito ed incredulo che a fine girone di andata vantava un vantaggio sui viestani di ben 6 punti, poi l’inaspettato exploit dell’Atletico Vieste che ha sempre vinto ed il Canosa che si è visto strappare domenica dopo domenica il grande sogno, Vieste spietato e rimonta incredibile, ben 16 punti, una impresa perfetta.
Vieste stratosferico che in 24 giornate ha totalizzato 17 vittorie, 6 pareggi ed 1 sconfitta, ben 57 punti, ma a fine campionato dopo le 30 partite si spera nel record, però al di là di ogni saggia cautela, a Vieste è giusto che si festeggi in anticipo.
L’Eccellenza per il Vieste era diventato quasi un sogno proibito, due tentativi andati a vuoto con due splendidi campionati, quest’anno ci aveva creduto solo lui, il patron Lorenzo Spina Diana che ha fatto di testa sua, ha vinto forse la scommessa più difficile perché coincisa con la crisi totale del calcio dilettantistico pugliese (Europa Grumese e Ruvo costretti al ritiro), ma a Lorenzo Spina Diana piace stupire la gente e quindi fiato alle trombe, godiamoci il clima ubriacante ed inebriante che si respira sul Gargano.
Ora si devono preparare i festeggiamenti di questa impresa sportiva, bisogna fare tanto schiamazzo perché la città di Vieste dorme ancora, sono fermi i lavori di completamento del “Riccardo Spina” come sono inspiegabili i ritardi di consegna degli spogliatoi ultimati da due anni, un contrasto di atteggiamento che rischia di compromettere il futuro.
La Società ha già le idee chiare e non perde tempo, sul fronte degli acquisti ci sono già stati contatti con giocatori importanti che hanno manifestato le proprie intenzioni a vestire il prossimo anno la casacca azzurra, naturalmente bocche cucite e nessuna indiscrezione.
Si parla di alcune sponsorizzazioni importanti (Gruppo Marcegaglia)???…ma oggi bisogna dire un grazie grande come il cielo alla famiglia Antonio e Michele D’Aprile ed i fratelli Mangini (supermercati Sigma) se questo Vieste respira ancora.
Il calcio dilettantistico è in piena crisi e molte Società calcistiche salteranno ancora, il pericolo può essere scongiurato solo con sponsorizzazioni importanti, il nuovo campionato di Eccellenza Pugliese sarà di 16 squadre ed i costi saranno esorbitanti, un lusso in tutti i sensi che Vieste merita di vantare, è giusto aprire una discussione seria ad ogni livello sia politico che cittadino e decidere in fretta sul da farsi, se aiutare questo Vieste o vederlo naufragare sugli scogli del Gargano prima di partire.
L’anima del tifoso viestano è pronta per fare la sua parte, sono in molti quelli pronti ad autotassarsi pur di garantire sostegno alla squadra, basterebbero già 1.000 (mille) viestani d.o.c. a garantire con un loro sostanzioso contributo il budget per prossimo campionato.
Riflessioni a parte, il campionato non ancora è terminato, domenica arriva il Real Barletta ed almeno lo spettacolo sarà assicurato, i ragazzi di Beppe Iannone ultimamente stanno risalendo la china e sperano di centrare i play-off.
Il Real Barletta nelle ultime 13 partite ha rimediato solo una sconfitta con la Rutiglianese, poi ben 6 vittorie e 6 pareggi, 24 punti che lo hanno proiettato in piena zona play-off, difficile che proprio ora mister Iannone si arrenda così facilmente.
FRANCO CINQUE è impenetrabile, vorrebbe gridare a più non posso la sua gioia e non lo fa, vorrebbe gridare al mondo intero della sua impresa e non lo fa….l’unica cosa che riesce a fare è tenere sulla corda i suoi ragazzi che lo seguono e gli somigliano.

Ha ragione mister Cinque..che festeggino gli altri, i suoi ragazzi devono restare lontani dallo schiamazzo e concentrarsi sulla partita sapendo che la vittoria sul Real Barletta questa volta vale davvero tanto, i tifosi hanno cominciato a stare vicini alla squadra e domenica non dovranno mai fermarsi sino a quando il sogno sarà compiuto.
ARBITRO: Sig. Gironda Veraldi Andrea coadiuvato dagli assistenti Saracino Alessandro e Annese Mauro della sezione di Bari.

                                                    Michele Mascia


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright